98 MUTE

98 MUTE
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

“After the Fall”, è una delle ultime uscite targate Epitah, ecco l’intervista alla band nelle scena ormai da otto lunghi anni… i 98 Mute.
Descrivetecibrevemente la storia della vostra band, come vi sieteformati…

 Laband si è formata nel 1994. Frequentavamo tutti lamedesima scuola e, al termine delle superiori, abbiamodeciso di creare un gruppo. Io e Jason abbiamoiniziato insieme, Doug e Pat si sono uniti in unsecondo tempo.

Abbiamosuonato in numerose feste e, grazie ad un nostro caroamico, Marc from Theologian, abbiamo registrato 2albums.

Dopopoco iniziarono i primi tours e finalmente firmammo uncontratto con la Epitaph.

Il98 era un canale televisivo porno e potevo vederloattraverso un decoder illegale. Ogni giorno i miei amici venivano a trovarmi egridavano “98 mute!” perché dovevamoabbassare totalmente il volume, visto che mia mammasarebbe potuta entrare all’improvviso!

Loso è un nome stupido, ma funziona!

 

Itesti delle vostre canzoni trattano temi legati alsociale in maniera diretta e critica. Cosa ne pensatedi tutte quelle band che cantano di donne, birra efeste…insomma di temi più “leggeri”?

Nellenostre canzoni, solitamente scriviamo dei nostriproblemi o di ciò che riteniamo necessario comunicareagli altri. Amo tutte quelle band che parlano diragazze, feste e cose di questo tipo, ma, purtroppo,noi siamo diversi, noi non possiamo definirci una funloving-party band. Probabilmente se lo fossimostati avremmo conseguito maggior successo!

Siamoprevalentemente influenzati da bands che nascondonodietro I loro testi un tentativo di approcciare larealtà di oggi in maniera più costruttiva, cercandodi confrontarsi con la società e denunciando ciò chenon funziona.

 

Cosane pensate del conflitto tra Israele e la Palestina?Pensate che questa nuova intifada possa esseresoppressa con l’uso della violenza?

 

Questotema è complicato e non può essere trattato viaemail. Vorrei essere informato di più su questo tema. Tutte le news possono essere manipolate emostrare solo una faccia della medaglia. Credo peròche Israele abbia diritto di fare ciò che crede.  Continuano ad essere attaccati e a morire. Capisco che ipalestinesi abbaino il diritto di attaccare, ma questanon è la soluzione più giusta. Si sono sempre odiati, questo pezzo di terranon è il motivo di questo odio, di questa guerra. Lavera ragione risiede nel desiderio di veder morto ilproprio nemico, è solo odio. Non so esattamente cosastia accadendo, ma non mi aspetto nulla di buono.

 

Chi si occupa di preparare i testi dellecanzoni?

Ingenerale scriviamo i testi tutti insieme. Jason o Douginiziano con un riff e da lì partiamo per crearetutta la canzone. Buttiamo giù un draft e se il pezzoci piace davvero, iniziamo a scrivere il testo vero eproprio.

Devoammettere, però, che ultimamente è Pat che scrive Itesti…

 

Prova a descrivere il vostro sound?

Hoimparato ha non descrivere mai il nostro soundperché c’è sempre qualcuno che non è d’accordocon quanto viene affermato. Per questa ragionelasciamo che la gente si faccia un’idea personaledel nostro album, del nostro modo di faremusica…insomma, del gruppo.

Nonè importante cosa la gente scriva di noi, di solitosiamo classificati come aggressivi, violenti…cazzatedi questo tipo!

 

Crediche, con il passare degli anni, il vostro modo di farmusica si sia modificato?

Sì.Penso che col tempo il gruppo sia diventato piùmaturo; mi rendo conto che ciò si evince anche dainostri ultimi album: infatti, le nostre canzoni sonomigliorate sia dal punto di vista della melodia chedel contenuto dei testi.

 

 

Quali gruppi ascolti in genere?

Ognicosa. In questo momento sto ascoltando un cd degli Slayer: “Reign in Blood”,ma mi piacciono moltissimo gli Fluf “Waikiki”, i Minutemen“DoubleNickels On The Dime”, i RudimentaryPeni “The E.P.s ofR.P.”, e TheWho “Who’s Next”…grandioso!!!

 

Avetegusti musicali simili?

Fondamentalmentetutti i membri della band hanno gusti musicali moltosimili. Amiamo band del passato come i MinorThreat, i BadBrains e i Circle Jerks; mentre tra i gruppi attuali ascoltiamo i Pennywisee i Refused.

 

Avete suonato con grandi band comePennywise, 7 second e GBH. Raccontateci qualcosa diqueste bands.

Questebands sono super fighe. Si divertono veramente e sannocome trasmetterlo al pubblico.

IPennywise sono grandi e siamo loro amici, con loro nondobbiamo fingere, in tour ci siamo divertiti davverogiorno e notte. E’ stato come andare in vacanza convecchi amici.

I7 Seconds e i GBH sono entrambi delle leggende e sonole persone più interessanti che abbiamo maiconosciuto. Non saprei come definirli…sono deigrandi!

 

Preferitesuonare dal vivo o registrare in studio?

Questaè una bella domanda!

Sonofermamente convinto che il live show debba esseredivertente e pieno di energia. Ogni volta cerchiamo ditrasmettere la stessa forza anche nei nostri albums manon funziona sempre.

Pensoche siano entrambi importanti.

 

Progettifuturi?

Adir il vero non ne abbiamo nessuno. Amiamo viveregiorno per giorno. Questo è solo un hobby per noi enon ce ne frega niente delle vendite. Vogliamo solosuonare, registrare album e speriamo che la genteapprezzi quanto abbiamo fatto e quanto faremo nelprossimo futuro. Se così non fosse…non importa! Noifacciamo tutto ciò per noi stessi, per esprimere ciòche sentiamo…per la musica!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: