ANTI-FLAG

ANTI-FLAG
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Prima della canonica intervista musicale però con Chris#2 chitarrista degli Anti-Flag mi sono soffermato a parlare di alcuni argomenti di attualità che purtroppo ci riguardano tutti e aiutato da 8 foto emblematiche, ho chiesto cosa pensasse di ciò che sta avvenendo in questi giorni in tutto il mondo. Abbiamo parlato di temi scottanti ma lui con grande intelligenza e coerenza ci ha parlato di queste cose e ha mandato tramite Punkadeka.it a tutti i ragazzi un preciso messaggio sociale.

Io:Chris, io sono un vostro grandissimo fan e viapprezzo sia per la fantastica musica che fate, siaper l’importante messaggio sociale che mandate aigiovani di tutto il mondo. Vorrei fare con te unsimpatico gioco per cercare di sapere cosa pensatevoi, come band, su alcune questioni di politicainternazionale e per fare questo ti mostrerò alcunefoto e te mi dovrai dire cosa pensi di quelladeterminata situazione o di quella persona e infineche canzone delle vostre dedichereste a quel fatto.Ok?

Chris:Grazie…finalmente un sito e un intervistatore cheusa il cervello e non ci fa le solite quattrodomande stupide per riempire due colonne o unapagina. Cercherò di non esagerare però perchésiamo a Roma e poi ho paura della vostra polizia cheè famosa in tutto il mondo per la propriacattiveria nell’affrontare i manifestanti. 

Io:Prima foto…

Chris:Oh…le Twin Towers. L’11 settembre pensoche sia una data che ha cambiato veramente il corsodella storia e questo non lo dico solo perchè sonoamericano. Questa tragedia ha toccato la band davicino  soprattuttoperché Chris Head è morto durante quell’ignobileattentato. Era in un Taxi sotto le Twin Tower, stavapassando lì per caso e il destino lo ha portato viapurtroppo. (Chris ha gli occhi lucidi e peralcuni istanti si interrompe). Gli americanisono rimasti sorpresi perché non se lo aspettavano,noi americani pensiamo di essere invincibili equesta cosa purtroppo ci ha fatto ritornare allatriste realtà che anche noi siamo in pericolo. E’stato un attacco veramente meschino perché se io hoqualcosa contro di te, scendiamo in strada e anche acosto di picchiarci a sangue risolviamo laquestione, non mi metto a uccidere tutte le personeche ipoteticamente ti possono essere amiche opossono essere in contatto con te, mentre questo èproprio quello che è successo, Bin Laden avevadelle proprie vendette da consumare nei confrontidegli States e ha scelto questo metodo schifoso.Sicuramente scelgo come canzone “911 for Peace”che abbiamo scritto appositamente per questo tragicoevento e in cui spieghiamo tutto il nostro rancorema anche la nostra voglia di pace per questo mondo.

 

Chris:God…sinceramente non saprei che dirti visto che diOsama Bin Laden nessuno sa veramente la sua storia.Ti posso solo dire che è il miglior “boomerang”che sia mai stato costruito, ora sta ritornandoindietro con tutta la sua carica distruttiva. Cometutti sappiamo lui era stato assoldato dalla C.I.A.negli anni ’80 per combattere lo spauracchio deisovietici e gli sono stati date armi, istruzioni,soldi. Era stato presentato al nostro governo comeun “Freedom fighter”, un combattente per lalibertà, ai piani alti di Washington sono stativeramente ottusi e stolti e ora tutta la popolazionesta pagando le conseguenze delle loro azioni. Lorosapevano benissimo che era un criminale, tutti queisoldi una persona normale non può riuscireonestamente in quei territori ad accumulare esapevano pure della sua storia personale e del suoodio nei confronti del mio paese. Non saprei checanzone scegliere in questo caso …mmhh…forse“I’m being watched by the CIA” anche se è unasorta di gioco nei confronti dei servizi segretiamericani.

 

Chris:Ecco il mio amico Bush. Per me lui è solo unpupazzetto nelle mani dei grandi industrialiamericani, soprattutto dell’industria bellica.Tutti quelli che lo hanno votato non so a cosapensassero, una persona che per la propria campagnaelettorale riceve soldi da quei grossi gruppi dipressione, come pretendono poi che abbia intenzionepacifiche, lui può solo augurarsi che nasca qualchefocolaio di guerra cosi da poter metter in motoqueste industrie e ripagarle cosi del loro sostegno.Lui è un umano come noi, soltanto che nelle suemani ha le sorti di tutto il mondo e purtroppo il piùdelle volte fa scelte sbagliate. Per lui scegliereila canzone “Bring out your dead” trattadall’ultimo album Mobilize.

 

Chris:Questa si che bella…grande fratello!! Penso chequesta immagine dica tutto solo a vederla. Mussolinie Hitler sono  vissutiin epoche storiche differenti e hanno saputosfruttare le loro carte nel miglior modo per quantoli riguarda. Berlusconi ha le loro stesse idee soloche si trova in un altro contesto socio-politico enon può permettersi le loro mosse e quindi ècostretto a barcamenarsi molto più difficilmente,ma penso che sostanzialmente sia giusto il detto“same shit but different smell”, stessa merda maodore differente. La canzone che scelgo questa voltaè “Underground Network” che parla del grandepotere che ha adesso la comunicazione nel nostrovillaggio globale.Poi anche “This machine killsfascists”, anche questa penso sia giusta in questocaso.

 

Chris:Questa foto racchiude il peggio dei governantimondiali.Queste persona amano giocare alla guerracon la vita della povera gente come noi, sidivertono a fare questi meeting e a decidere dellenostre vite. Non si preoccupano di quanta gentefaranno soffrire le loro decisioni, si preoccupanosolamente di rimpinguare i loro grossi conti inbanca e di fare gli interessi di chi ha i soldi.Loro non pensano a tutta la gente che muore ognigiorno di fame in Africa o in Asia, è veramentel’ultimo dei loro problemi. Mi danno veramente ilvoltastomaco!! Per questa sceglierei un’altratratta da “Mobilize” che si chiama “Anatomy ofyour enemy”, che parla proprio del potere diquesti maiali qui.

 

Chris: Per questa inizierei con la canzone chescelgo che in questo caso sono due, la prima è“Seattle was a Riot” tratta da Fat music 5 el’altra è sicuramente “Fuck Police Brutality”.Ho visto quello che è successo su Indymedia, ilnetwork di informazione indipendente, l’unico chefaccia davvero informazione che si possa chiamarecosì, che ti dà l’idea di cosa succeda veramentenel mondo .Anzi consiglio a tutti i ragazzi di fareuna visita sul sito di Indymedia per scaricarsiqualche filmato e farsi cosi qualche idea su quelloche accade nel mondo. Genova è stata la nuova Seattle, ma siamocontenti che avvengano queste cose, che la genteprenda conoscenza di quello che questi maiali cistanno facendo e se c’è bisogno anche di atti diforza, che facciano anche quelli perché soltantocosì possiamo forse riuscire a cambiare qualcosa suquesta terra.

 

Chris:Cavolo…Carlo Giuliani, ho letto della sua storia ese non mi sbaglio era un ragazzo proprio di Roma.Non lo conoscevo purtroppo ma ho letto che era unbravo ragazzo, aiutava la gente, aveva adottato unbambino di un suo amico, era uno di noi, come me ocome te, ha soltanto avuto la sfortuna di avere uncervello, di ragionare e capire che in questo mondoc’è veramente qualcosa che non và e ha avuto ilcoraggio di dirlo ad alta voce. Purtroppo la gentesi stà già dimenticando di lui…ma finchè ci saràun gruppo come gli Anti-Flag e un ragazzo come teche pensa e porta nel suo cuore il suo ricordo, luisarà vivo e ci aiuterà nelle nostre lotte.Ovviamente userei una di quelle canzoni che hoscelto per la foto prima.

 

Chris:Questa è molto difficile perché purtroppo la gentenon si rende conto di quello che succede in queiterritori, non sa come và la vita in quei posti,non capisce cosa significhi vivere con un fucilepuntato sul proprio capo ogni giorno. Molta dellacolpa poi ce la dobbiamo addossare anche noiamericani perché ciò che sta succedendo oggiaccade  perchéi vari governi statunitensi hanno finanziatoprofumatamente gli Israeliani per permettergli dicomprare armi e cosi hanno sottomesso gli sfortunatipalestinesi. Però penso che ora la colpa bisognadividerla tra entrambe le parti perché secontinuano così non potranno mai risolvere laquestione, anche se penso che purtroppo ilterrorismo , per quanto sia un ignobile arma sial’unica a loro disposizione. L’unica cosa chepotrà portare alla risoluzione di questo problemaper me è l’istruzione, soltanto se nelle scuoleai bambini impareranno l’amore, la giustizia e lafratellanza allora in quei territori potrà regnarela pace. Per questa foto scelgo “Panama deception”,non perché centri qualcosa con la tematica ma peril fatto che la gente non pensa a quello che avvienené in Panama nè in Palestina a meno che nonavvengano grosse disgrazie come stanno avvenendoora.

Io:Qual è il messaggio che vuoi mandare tramitePunkadeka.it ai punkers italiani e a tutti i vostrifan?

Chris:Mi auguro che nel mondo ci siano più ragazzi comete, che davvero mi hai dimostrato di avere unacoscienza sociale ed un cervello che non è poco inquesto periodo, che nasca in voi la voglia disapere, che non vi accontentiate soltanto di quelloche i grande media vi danno ma che andiate ascandagliare la cruda realtà tramite i vari canalidi informazione indipendenti. Spero che in voi nascala voglia e l’esigenza di gridare la rabbia chec’è in voi e che non vi nascondiate né davantial manganello di un poliziotto o la pistola di un“mercenario” assoldato dallo stato e affrontiatela realtà a testa alta con la coscienza di chi sache questo mondo lo possiamo cambiare e che ciò nonè un’utopia. Inoltre spero con tutto il cuore chetu riesca nel tuo intento di riuscire ad adottarel’asilo palestinese di cui mi parlavi prima e chechi leggerà quest’intervista possa darti una manotramite questo sito nel raccogliere i soldi perchéso che in Italia ci sono tanti ragazzi che come tecercano di migliorare “this fucked society”.

Io:Onore a chi lotta, onore agli ANTI-FLAG!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: