ANTI-FLAG: The Terror State

ANTI-FLAG: The Terror State
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ANTI-FLAG: The Terror State

Proprio come le armi che gli Anti-Flag, giustamente, odiano i quattro di Pittsburg alzano il tiro della loro musica portando così questo fresco “The Terror State” ad un nuovo livello. Per farlo si sono circondati di persone di tutto rispetto: innanzitutto hanno avuto la produzione esecutiva di un fiero militante come Tom Morello, do you remember Rage Against the Machine/Audioslave?, un tecnico come Nick Didia che ha lavorato con Pearl Jam e Bruce Springsteen e, soprattutto, hanno avuto tonnellate di spunti per le loro invettive “anti-bandiera”.
La situazione americana, e non solo, ha infatti ispirato Chris Head a scrivere i testi migliori della loro quasi decennale carriera, e lo sforzo si è trasmesso anche alle musiche, che finalmente escono un po’ dai ristretti confini, un hardcore melodico più o meno veloce, dei lavori precedenti arrivando a toccare il rock più pesante, specialmente per l’uso delle chitarre.
E sono proprio i momenti più lontani dal sound tipico degli Anti-Flag i migliori dell’album, perché se un pezzo come “You can kill the protester…” è molto bello ma in fondo canonico è da “Mind the G.A.T.T.” (ascoltate gli Hot Water Music ragazzi?) che vengono le sorprese, ma anche l’invocazione di “Wake Up!” sortisce i suoi effetti. Non dimentichiamo poi “Post-war Breakout”, un pezzo urlato che prende a prestito una delle mille liriche inutilizzate di quel genio folk di nome Woody Guthrie, uno che quarant’anni fa aveva scritto sulla chitarra “this machine kills fascists” e che risulta incredibilmente attuale anche nel 2003.
Insomma, avete una dozzina di buoni motivi per avere questo disco, che vanta anche una copertina ed un booklet forte al punto giusto, e speriamo che, una volta passata la musica, le parole e le idee degli Anti-Flag (e non solo loro…) vi abbiano toccato un po’; sarebbe questa la vittoria più grande.

TRACKLIST
01 Turncoat 02 Rank-N-File 03 Post-War Breakout 04 Sold As Freedom 05 Power To The Peaceful 06 Mind The G.A.T.T. 07 You Can Kill The Protester, But You Can’t Kill The Protest 08 When You Don’t Control Your Government People Want To Kill You 09 Wake Up! 10 Tearing Down The Borders 11 Death Of A Nation 12 Operation Iraqi Liberation (O.I.L.) 13 One People, One Struggle

Partecipa al concorso!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: