ATLAS LOSING GRIP

ATLAS LOSING GRIP
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Per quelli della mia generazione i Satanic Surfers sono stati una band che ha segnato un’epoca e il loro scioglimento ha lasciato un vuoto incolmabile che forse ha trovato soluzione.
Loro si chiamano Atlas Losing Grip e hanno assoldato il vocalist dei “satanici” per il nuovo disco. Con l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere direttamente con Rodrigo.

Hey Rodrigo, è sempre un piacere incontrarti per parlare dei tuoi nuovi progetti. L’ultima volta per gli Atlas Losing Grip avevi fatto solo un “cameo” in una canzone mentre questa volta hai registrato tutto il disco come cantante. Possiamo dire che sei a tempo pieno nella band ora?!

Rodrigo: Mi piace sempre cantare, specialmente per una band come gli ALG. Abbiamo deciso in amicizia di provarmi alla voce come cantante full-time. E’ stato divertente e non vedo l’ora di iniziare a lavorare al nuovo album. La maggior parte delle canzoni erano state già scritte e registrate e quando sono stato coinvolto è stato difficile per me arrangiare la voce come avrei voluto. Per l’album invece sarò coinvolto dall’inizio e sono sicuro che sarà differente.

 

Ma sinceramente dimmi, in quante band sei coinvolto al momento?! Da quanto ne so io sei nei Enemy Alliance, Venerea e ora pure negli Atlas Losing Grip, come fai a gestire le tre band?!

Rodrigo: Credimi non è complicato. Le tre band che hai citato sono attive ma in momenti diversi. Gli Enemy Alliance non hanno funzionato come speravamo per varie ragioni per cui abbiamo preferito tenerlo principalmente come un progetto dove suona anche Stefan degli ALG. Abbiamo un album già registrato dove c’è anche Max (ALG) che penso faremo uscire prossimamente. Per quanto riguarda i tour invece sono attivo principalmente con gli ALG e i Venerea. Poi oltre a questi ci sono altre 3-4 band in cui sono attivamente coinvolto ma sarebbe troppo lungo spiegare.

 

Sarà possible un giorno vedere queste tre band fare un tour assieme?!

Rodrigo: Lo escludo categoricamente, sono umano!!!

 

E’ problematico per te che sei un’artista cosi versatile trovare l’ispirazione per scrivere cosi tante cose per cosi tante band?!

Rodrigo: Allora ricapitoliamo, negli Enemy Alliance sono il principale autore dei testi mentre per gli ALG lo è Stefan. Per i Venerea invece ci pensano Dana e Mike per cui possiamo dire quasi che io non faccio nulla ma mi presto a queste band. Mi piace scrivere testi ma il problema quando scrivi per qualcuno altro è che non riesci veramente a trasmettere quanto vorresti. Non sono una persona che ha l’ispirazione e prende e scrive, ho bisogno del mio tempo e per cui è una cosa lunga per il sottoscritto.

 

Se fossi costretto a scegliere in quale band preferisci suonare e se fossi costretto a scegliere chi decideresti?!

Rodrigo: Fortunatamente non sono costretto e per cui posso continuare a divertirmi con tutte. E’ una domanda impossibile. Conoscendomi però ti dico che lascerei qualsiasi band che mi costringesse a prendere questa decisione.

 

Penso tu sappia benissimo l’importanza dei Satanic Surfers per la musica punk e quanto siano stato fonte di ispirazione per tutto il filone skate-punk. A volte non pensi che sia il caso di riunire la band e dare alle nuove generazioni un esempio di ottimo skate-punk?!

Rodrigo: Oh grazie per i complimenti. Con i Satanic Surfers ho passato momenti stupendi ma non ci sarà MAI nessuna reunion, su questo puoi starne tranquilli. E’ una cosa del passato che è meglio ricordare per quanto di buono abbia fatto. Sono un’artista che ama questa musica e come vedi sono coinvolto in tante cose che non ho tempo per la nostalgia dei tempi passati,

 

 

Nel mio cuore ho ancora la tua performance al Forte Prenestino a Roma 8 anni fa con i Satanic Surfers. Una dei più bei concerti della mia vita e forse proprio uno dei primi concerti “punk”. Quale è la differenza nel suonare come batterista, come batterista-cantante e solo come cantante?! Vivi in modo diverso gli show a seconda del ruolo?!

Rodrigo: E’ molto diverso come puoi capire. Non mi è mai veramente piaciuto cantare e suonare allo stesso tempo. Penso che non sia naturale e specialmente per il punk che non ti permetta di offrire una buona prestazione live. Suonare solo la batteria come faccio per i Venerea mi piacere, come mi piacere anche essere il cantante degli ALG. Quando suono la batteria o canto solamente ho più tempo per vivermi lo show, il doppio ruolo alla lunga è stressante.

 

In quale punto del palco quindi preferisci stare?! Dietro la batteria o davanti ad un microfono?!

Rodrigo: Come cantante non mi sono mai sentito pienamente a mio agio davanti. Se dovessi decidere ti direi che mi piacerebbe cantare seduto dietro la batteria dove non mi possono vedere (ride).

 

Lo so che è una domanda stupida ma voglio sapere anche la tua opinione visto che sei stato e sei uno dei massimi esponenti di questa musica. La maggior parte della gente dice che il melodic hardcore è morto, concordi con loro?! Penso che “Watching the horizon” sia un’ottima risposta.

Rodrigo: Ma quale morto! Sicuramente è meno popolare di prima, ma questo è solo un dato di fatto. Ci sono ancora un sacco di ottime band in giro come THE INDECISION ALARM, AFTER THE FALL, RENTOKILL, SMASH THE STATUES, IN-SANE, GARGANTHA…finchè saranno in giro questi ragazzi non muorirà stanne certo!

 

Come è attualmente la scena punk svedese?! Durante gli anni ’90 la metà degli album punk provenivano dalla Svezia, oggigiorno sembra che vi siano meno band. E’ solo una mia impressione o mi sbaglio?!

Steffen: Negli anni ’90 c’erano la Burning Heart, la Bad Taste Records e la Dolores Records che erano molto attive per cui vi erano molte punk band svedesi. Oggi l’interesse è un po’ calato ma vi sono ancora tante band solo un po’ meno famose. Sicuramente però ti assicuro che la scena musicale rock svedese è molto attiva.

 

Quando avevo qualche anno in meno i Millencolin e i Satanic Surfers erano le mie band preferite e la mia colonna sonora fissa quando skateavo. Cosa pensi del cambio di sound dei Millencolin?!

Rodrigo: Sinceramente non ho mai ascoltato più di tanto i Millencolin. Ho solo forse il loro primo disco, non mi sono mai piaciuti più di tanto.

 

Ora che hai cosi tanti impegni e band in cui suonare hai ancora tempo di andare sullo skate?!

Rodrigo: Non mi ricordo nemmeno l’ultima volta che sono andato sullo skate credimi (ride) . L’altro giorno quando ho visto il mio skate in garage ho pensato: “oh cazzo se ci salgo mi sa che finisco davvero in ospedale”.

 

Grazie molte per il vostro tempo ragazzi. Ultima domanda e forse quella che interessa maggiormente tutti i ragazzi: quando vi vedremo dalle nostre parti in Italia?!

Rodrigo: Grazie mille ragazzi e preparatevi per fine Marzo…gli Atlas Losing Grip invaderanno l’Italia! A presto!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: