BANDA BASSOTTI

BANDA BASSOTTI
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Prima di partire per il loro tour in compagnia degli Angelic Upstairs e della Brigada Flores Magon abbiamo voluto scambiare quattro chiacchiere con la Banda Bassotti su quanto riguarda la situazione politica internazionale.I ragazzi della Banda non le hanno mai mandate a dire a nessuno e anche questa volta con la loro proverbiale sincerità e coerenza ci hanno detto cosa pensano…

David:Guarda come ridono…significa che si sonodivertiti allora. Purtroppo il problema non stànelle cose che si sono dette ma nelle cose che nonci dicono e che poi veniamo a scoprire negli anni.Loro ridono e gli altri piangono forse questo ilfulcro del problema.

Sigaro:Da questa foto ti comunicano una bellissimasensazione di tranquillità (tono ironico),loro vorrebbero che tutto rimanesse cosi come è,chi ha i privilegi che se li tenga e chi muore difame continui a morire di fame, sempre cosi èandato il mondo da che io mi ricordi.

David:Io non me la prendo con loro come persone perchèloro ricoprono solo una carica che prima eraricoperta da altri , cent’anni fà da altriancora , mille anni fà da altri ancora che sichiamavano in maniera diversa ma di sostanzauguale tutto sommato. E non importa che siano di“destra” o “sinistra”, anche se questedefinizioni sono ormai improprie, perchè ilproblema sta sempre a monte e non lo risolverannocon questi incontri di sicuro.

 

David:Mi sembra il figlio di qualcuno ma non mi ricordochi…mah?! Forse mi sbaglio!!

Sigaro:Ma io non lo capisco a questo, fà con la mano“tutto ok” e poi ha una faccia che sembraproprio che “je rode er culo”…strani ‘stiamericani!!

David:Se è quello che penso io, mi pare che è il capodella Polizia Internazionale e pure adesso in Iraqvuole fare qualcosa mi pare. A parte gli scherzivorrei proprio vedere se un giorno qualcuno và acasa sua e gli dice che non deve fare quello che fàtutti i giorni e poi voglio vedere se non glirode, perchè è spesso lui che và a casa deglialtri a dire cosa devo fare e non viceversa.

Sigaro:Fondamentalmente è che l’impero vorrebbedominare in tutto il mondo e se i nemici non cistanno se li và a cercare. Un giorno gli dici chesono zozzi, il giorno dopo che sono ignoranti ecominci cosi a denigrarli in ogni modo fino a cheun giorno non reagiscano…a scuola miraccontavano le storie degli indiani d’America,ma che fine gli hanno fatto fare, qualcuno lo sà?!

 

 

David:Il problema sai quale è?!…Berlusconi inqualsiasi foto faccia ha il sorriso stampato sullelabbre, ma è possibile mai che non gli girino maile palle e sorrida sempre!! Quest’accostamentolo vedo troppo forzato, gli piacerebbe esserefiglio di questi ma purtroppo si deve accontentaredi altri padri come Craxi e company, figli diun’altra generazione.

Sigaro:Tra il simbolo di questi con la mano alzata e l’Okdel cowboy di prima non ci vedo nessunadifferenza. Uno significa “bene oggi abbiamofucilato un bel pò di ebrei” quell’altro“evvai la bomba è ita bene”…stessamerda ma puzza diversa!! In Italia sta facendo unapolitica culturalmente pazzesca perchè attraversoil più grande potere che ha nelle sue mani che èla Televisione si accaparra il placet dellapopolazione.

David:Lui vorrebbe andare appresso al cowboy e seguireuno che nel suo stato non ha un servizio sanitariopubblico, beh mi sembra molto grave. In America seti senti male e non hai l’assicurazione tilasciano morire senza alcun problema…oppuremagari ti operano e poi ti mandano a farti NONcurare da qualche altra parte, cose assurde ma chepurtroppo succedono ogni giorno da loro.

 

David:Purtroppo questa è stata una delle sue primemanovre politiche. Al Social Forum di Firenze èstato lui a decidere se si poteva manifestare omeno…ma stiamo scherzando?! Le manifestazioniche dovrebbero essere un modo costruttivo espontaneo per manifestare le proprie idee ledecide qualcuno se si possono svolgere o meno, latrovo questa una cosa veramente assurda per quantomi riguarda. Se si fosse svolta in Aspromontepenso che non gli sarebbe fregato assolutamentenulla a loro.

Sigaro: Questacosa fà parte della sua campagna denigratoriaverso questi momenti che guardano lontano. Losapevamo tutti che i manifestanti di sicuro non sela sarebbero presa con i monumenti ma al massimocontro i “monumenti” di questo capitalismosfrenato.

David:A Genova vi fù proprio un clima preparatorioall’omicidio, da mesi andava avanti unapropaganda denigratoria verso i manifestanti e“fortunatamente”, sembrerà molto cinico mapurtroppo è cosi., hanno ucciso solo una persona.Da come si erano messe le cose potevano essercimolti altri a fare compagnia a Carloall’obitorio.

 

David:A quanto mi risulta la Fiat da sempre ha un suopadrone, ma spesso pagano le spese dei padroni i“poracci” e poi lo Stato Italiano dà i soldial padrone per diventare ancora più ricco. Noncapisco perchè anche io devo mettere mano alportafoglio, però è quello che succede, perchèattraverso le nostre tasse anche quella famigliacontinua a fare i loro porci comodi.

Sigaro:Hanno fatto più macchine di quelle che sivendono?! Beh affari di Agnelli non nostri, nonfraintenderci noi siamo assolutamente vicino aquei operai ai quali ora si prospetta la cassaintegrazione però non puoi mungere una vaccaall’infinito o no?!.

 

David:Sono dieci anni che sono morti e purtroppo inpochi se lo sono ricordati ed è triste questacosa a vedersi perchè è stata palesel’ingratitudine dello stato italiano verso chiha lottato contro la mafia. La mafia purtroppo inItalia è sempre stata una parte dello statoitaliano

Sigaro:Loro erano una parte dello Stato ma che pianopiano è diventata una pedina scomoda perchè sierano stufati di non vedere. Il problema del sudpurtroppo è sempre stato il cercare di nonvedere, hanno solo detto che uno + uno fà duecosa che sappiamo tutti ma della quale a volte cidimentichiamo.

 

David:Mi sembra d’obbligo iniziare ricordando ilmiglior amico di Aznar nonchè testimone di nozzedella figlia il nostro caro e amato Berlusconi.Quello purtroppo è un popolo scomodo perchèresiste e non si piega.

Sigaro:Questa penso che più che una sconfitta diBatasuna penso sia una sconfitta del governospagnolo che non è riuscito nel compito dimediazione tra le parti. Non si ricordano neipalazzi di Madrid come stavano poco più di ventianni fà. Mettere fuori legge un partito politicodi massa è assurdo e inconcepibile.Non è che sete cancelli il partito poi la gente sparisce mipare ovvio.

David:Assurdo e scandaloso proprio, ma penso che a brevetermine gli si ritorcerà contro perchè se tuchiudi una persona a un angolo questo di sicuro tidà un calcio sotto le palle e dà qui proprio nonsi scappa è una legge di natura questa. Facendocosi cosa hanno ottenuto?! Semplicemente cheinvece di una bomba all’anno adesso ce neavranno dieci.

 

David:Alla fine dovranno trovare una soluzione perchènon penso che un popolo arriverà a uccidere l’altro, o almeno spero. Lidovranno separare, fissare dei paletti e cercaredi convincerli che devono condividere quellospazio.

Sigaro:Questo è il modo più ovvio ma che pare nessunovoglia fare questo sforzo Sicuramente ci sonoforti interessi politici di fondo e che sianoquesti ultimi a regolare il conflitto.

David:Penso che gli israeliani vogliano veder andare aquel paese Arafat come d’altronde i palestinesivogliono la stessa cosa di Sharon ma purtroppo cistanno e se li devono tenere.

Perconcludere potete usare questo spazio per mandareun messaggio ai giovani che vi seguono e da anniapprezzano il mostro modo di essere “musicistimilitanti”.

Sigaro:Io quando penso ai giovani penso che ci siabisogno di stare insieme e organizzarsi per unfine medesimo e penso che ci sia bisogno di menocanne ma più azione… sinceramente ti dico che igiovani li vedo con grande fiducia per un futuromigliore.

David:Il mondo dei giovani, come d’altronde è semprestata la sinistra, è molto variegato eall’interno vi sono delle ideologie politiche,seppur valide e intelligenti, contrastanti tra diloro e penso che se già da ragazzi si riesce atrovare un punto d’accordo, il futuro non puòche essere nostro, per un paese e un mondomigliore. ORGANIZZAZIONE RAGAZZI!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: