BEN WEASEL: Fidatevi

BEN WEASEL: Fidatevi
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
BEN WEASEL: Fidatevi

Un disco solista di un personaggio così “pesante” per il punk mondiale qual’è Ben Weasel non è certo cosa da far passare sotto silenzio. Dopo 13 discontinui anni a capo degli Screeching Weasel e un paio di anni in compagnia dei Riverdales Ben ha pensato di fare tutto in casa; ha chiamato gli amici Matt (Teen Idols) alla batteria e Dan Vapid (Screeching Weasel e molti altri) al basso/chitarra/cori, ha affidato la produzione ad un’altravecchia conoscenza qual’è Mass Giorgini e ha così fatto nascere “Fidatevi”, il primo disco a suo nome. Un lavoro che spiega già molto dal titolo; Ben invita a fidarsi di se stessi e degli altri, e lo fa anche nei testi, mai così introspettivi e di carattere universale. A questo proposito un vero plauso ai distributori italiani, che hanno inserito nel libretto tutte le traduzioni delle canzoni, una cosa per intenderci capitata di recente solo a Pearl Jam e Springsteen e segno dell’attenzione alle liriche che questo disco pone. Un lavoro più che valido anche dal punto di vista musicale, dove la “solita” mano del signor Weasel sa costruire ottimi pezzi, tra cui segnalo per gusto personale “Patiente” -posta strategicamente in apertura- e, per il coraggio, “Strangers”, ma comunque è l’intero album ad essere di alto profilo. Non troviamo qui cadute nell’emo più becero, come sarebbe lecito credere da simili testi, solo un punk rock “riflessivo” che ben rappresenta quello che è Ben Weasel oggi, una persona che, come dice lui stesso, “si guarda dentro alla ricerca di un uomo maturo”. Un bel disco e, cosa strana visto il genere, soprattutto un lavoro intelligente; logico quindi che il mio consiglio sia quello di seguire il titolo e fidarsi.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: