BIG IN JAPAN: Destroy The New Rock

BIG IN JAPAN: Destroy The New Rock
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
BIG IN JAPAN: Destroy The New Rock

Eccovi gli ultimi “acquisti” di casa Honest Don’s, direttamente da Reno (Nevada) i Big In Japan, trio di nuova formazione ma dalle grosse potenzialità. Dopo un passato trascorso in molti gruppi (citiamo solo gliScreeching Weasel) questi tre personaggi hanno deciso di unirsi per trovare una loro personale via nel pop-punk. Infatti tra le loro influenze maggiori amano citare uno che con il punk propriamente detto non è che abbia molto ache fare, niente meno che Elvis Costello! Quello che ne viene fuori è un incontro tra la prima new wave e il genere principe della label, con risultati a dire il vero molto sopra le aspettative. Ad una struttura delle canzoni che ricorda molto da vicino un certo blues bianco, il riff dichitarra nell’iniziale “Did That Stupid Song” è da manuale in tal senso, la band unisce un cantato molto articolato e sempre in sintonia, ricco di cori e di sfumature melodiche. Personalmente ho trovato questo “Destroy the NewRock” molto ben riuscito pur essendo di fatto un esordio, e bisogna dire che la qualità dei brani è parecchio sopra la media del genere, soprattutto in considerazione della loro relativa originalità. Sono poi molto interessantii brani dove questa componente new wave – rock è più marcata, a dispetto del punk più stretto, e brani come “Hell Before Reno”, “Everyone’s Scintist” o anche la title track nella loro immediatezza colgono in pieno gli effettisperati. In sostanza si tratta di un disco carino e che finalmente si fa ascoltare anche perché non è uguale a mille altri, con tutti i pregi ed i difetti che comporta. Sicuramente se vi piace il suono Honest Don’s fateciun pensiero, potrebbero sorprendervi con tre accordi e una canzone di dueminuti.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: