BOMBSHELL ROCKS

BOMBSHELL ROCKS
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Il loro ultimo lavoro “City Rats and Alley Cats” è uscito da diverso tempo, sono stati una delle bands di punta del recente Punkorama tour… non sono scappati ai microfoni di Punkadeka!

Allora come procede il tour?

Benissimo! Ci divertiamo moltissimo..e poi stasera ho mangiato un favoloso piatto di pasta !Speravo in una giornata di sole, ma sarà per la prossima volta.

 

“City Rats and Alley Cats” è uscito da diverso tempo, siete soddisfatti del lavoro svolto o vorreste modificare qualcosa?

Siamo molto soddisfatti sia delle canzoni sia della registrazione. Abbiamo fatto del nostro meglio e il risultato è più che soddisfacente.

Non cambierei nulla, in ogni modo l’ultima parola spetta ai nostri fans…

 

Chi si occupa di comporre le liriche delle vostre canzoni? Le scrivete tutti insieme?

E’ un lavoro di gruppo: ognuno di noi contribuisce sia alla stesura dei testi che alla creazione delle melodie. E’ importante che tutti collaborino perché è l’unico modo per migliorare la qualità della nostra musica.

 

Riusciresti a descrivere il tuo ultimo album con sole cinque parole?

Domanda difficile: veloce – energico – coinvolgente – molto personale (per via dei testi)-….bellissimo! Cosa ne dici, sono convincente?

 

Come nascono i vostri testi?

Nascono casualmente, non c’è una spiegazione razionale, insomma non mi capita mai di arrivare a casa e dire:”Bene, oggi scriverò una canzone!”…Capita, è lì nella nostra mente e viene fuori da sola, è imprevedibile!

 

Raccontateci com’è iniziata la vostra collaborazione con Epitaph?

Abbiamo iniziato con la Burning Heart Record, in seguito quest’etichetta e la Epitaph si sono avvicinate e ci siamo appoggiati a quest’ultima per la promozione in Europa. E’ per noi semplicemente un distributore.

 

Qual è il vostro rapporto con Epitaph?

Direi ottimo! Facciamo tutto quello che vogliamo, scriviamo i testi a nostro piacimento e non abbiamo un contratto che ci limiti o condizioni in qualche modo nelle nostre scelte. Siamo totalmente liberi!

 

Quali sono stati i principali cambiamenti che hanno interessato la tua band e la vostra musica?

E’ cambiato moltissimo!!! Abbiamo imparato molto ogni giorno. All’inizio eravamo solo dei ragazzi, ora siamo maturati e migliorati sia nella registrazione, sia nell’esecuzione. Suonando dal vivo ho imparato a gestire il mio rapporto col pubblico in maniera migliore, ho imparato a comunicare con i fans e questo è veramente fondamentale per garantire un buon livello di performance durante gli shows. Alla fine è quasi come andare a scuola.

 

Secondo voi cosa è invece cambiato nella scena punk attuale rispetto a quella di vent’anni fa?

Oggi il punk è totalmente differente da quello degli anni settanta: prima era molto più melodico, mentre oggi è più veloce, più aggressivo.

 

Quale delle bands del recente passato rimarranno impresse nella storia?

Forse i Clash! Devo dirti la verità: a casa ho montagne di album, tutti indimenticabili, quindi per me è difficile identificarne solo pochi: tutti mi trasmetto grandi emozioni …insomma sono davvero troppi!

 

Ho notato sul vostro website di una parte molto singolare… dedicata alla telefonia mobile… Dateci qualche dritta a proposito!

In realtà è un’idea di un nostro grande fan. Avere un sito tutto nostro mi è sembrata fin dall’inizio un’idea carina e una buona opportunità per fare della promozione gratuita.

Quindi abbiamo delegato tutto a questo ragazzo, che è molto bravo e che abbiamo conosciuto per caso ad un concerto, ma che inizialmente ci aveva tenuto all’oscuro di questa cosa. Sono curioso di sentire quali melodie siano scaricabili e soprattutto quale sia la resa sul cellulare.

 

Cosa ne pensi della possibilità di scaricare files audio e non da Internet?

E’ una gran cosa! Per vari motivi: innanzitutto è gratuito..e questa è una gran bella cosa perché risparmi..inoltre è il futuro, non puoi fermare questo processo. Non credo che rappresenti un problema per bands come noi, che ancora devono farsi conoscere. Il problema riguarda gruppi più grandi il cui interesse è arricchirsi, e non fare musica: ragiona un attimo, se un cd ti piace veramente finisci sempre per comprarlo! O no?!

 

C’è qualche concerto che non dimenticherete mai?

Green Day nel 1998 in Svezia. Ero nel pubblico ed è stato fantastico!

 

Quali sono i gruppi a cui vi ispirate maggiormente?

Clash, Rancid, Rolling Stones… tutto non solo punk: un buon musicista deve imparare ad ascoltare ogni cosa.

 

Qualche cd da suggerire ai lettori di Punkadeka.it?

Roots Radicals …una band Italiana! Sono davvero fantastici!

 

E da evitare?

Le nuove Britney Spears…tutto quello che va in onda su MTV.

MTV è come un negozio: compra questo, no questo, no quello… ogni giorno ci sono le stesse canzoni!

 

Qual è l’ultimo cd che hai acquistato?

…devo pensarci un attimo…cazzo, non mi viene in mente…ok passiamo avanti! (risate generali)

 

Con il  Punkorama Tour avete avuto la possibilità di viaggiare in diversi Paesi d’ Europa. Quale preferite? Perché questa scelta?

Non saprei, personalmente ritengo d’aver girato poco, non ho avuto la possibilità di viaggiare in molti paesi…ma sono rimasto piacevolmente colpito dal Portogallo, devo ammettere che mi sono un po’ fissato con questo Paese (risate generali)

Anche la Germania non mi dispiace, mi ricorda molto casa mia e poi la gente e veramente pazza!

 

Pensi che un attacco Americano possa risolvere la situazione attuale nel vicino Oriente?

Purtroppo i ragazzi non sapevano nulla, dato che erano in tour da alcune settimane e non avevano avuto la possibilità di leggere nulla a proposito… non è stato bello, ma abbiamo dovuto raccontar loro quanto successo negli ultimi giorni, non volevamo, ma ci toccava…


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: