Brandon Carlisle non ce l’ha fatta…il suo cuore ha perso la guerra più difficile contro la vita

Brandon Carlisle non ce l’ha fatta…il suo cuore ha perso la guerra più difficile contro la vita
A cura di   |     |  
 2 Commenti
Brandon Carlisle non ce l’ha fatta…il suo cuore ha perso la guerra più difficile contro la vita

Abbiamo appreso sabato la dolorosa notizia della morte di Brandon Carlisle, batterista della punkrock band Teenege Bottlerocket, punto fermo di una formazione che ha cambiato, diverse volte i suoi interpreti.

La conferma della scomparsa del musicista è arrivata via facebook dal fratello e amico Ray Carlisle:

“With a heavy heart I regret to inform everyone that my twin brother Brandon Carlisle didn’t make it. This is the saddest day of my life. I’m having a difficult time accepting the reality of all of this. We lost Brandon. I don’t even know what to write. I feel so sad. I’m going to come up with something better to say when I’m more collected. I will let everyone know when and where the funeral will be. The amount of support Brandon has gotten during the last 72 hours has been crazy! Thank you to everyone for the kind words and prayers for my brother and for my family. So many good vibes were sent our way and it really helped all of us through everything. I can’t stop crying.”

Gemelli del ’78, Brandon (Batteria) e Ray (basso) decidono di formare i Teenege Bottlerocket a seguito dello scioglimento delle loro band precedente, gli Homeless Wonders, nel 2000. La loro musica è fortemente influenzata da altre band pop punk e gruppi come Ramones e Screeching Weasel.

Il gruppo pubblicò il loro EP di debutto A Bomb, nel 2002. Poco dopo Doe tornò a Chicago, lasciando i due gemelli senza un chitarrista fino a trovare Joel Pattinson. Nel 2003 incisero il loro primo album Another Way, rilasciato in vinile, nella notte di Halloween 2003. Nel 2004 la band intraprese un breve tour estivo ma Pattinson non partì, così i gemelli Carlisles chiamarono il loro vecchio amico Kody Templeman a suonare la chitarra durante il tour. Alla fine del 2004 e all’inizio del 2005, la band registra un nuovo album, Total, con la nuova casa discografica Red ScareNell’estate del 2006, i Bottlerocket intrapresero un altro tour nazionale, questa volta sotto la casa discografica Fat Wreck Chords dove firmarono nel 2009 il loro primo album con l’etichetta intitolato They Came from the Shadows.

Punkadeka Web Magazine invia le più sincere condoglianze alla famiglia Carlisle…riposa in pace amico e continua a sorridere e suonare da lassù…ci si vede…un giorno!!


Commenti (2)

  1. Chiara Dolcini ha detto:

    “C’è l’ha”…

  2. Paolo Antidormi ha detto:

    …strano nell’articolo è scritto giusto…il problema è di chi lo pubblica 😉

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: