BROADWAY CALLS: Good views, bad..

BROADWAY CALLS: Good views, bad..
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
BROADWAY CALLS: Good views, bad..

Qualcuno li avrà visti apertura agli Alkaline Trio lo scorso gennaio, altri forse avranno letto il loro nome sul poster delle prossime date degli Offspring, ora è arrivato anche il momento per ascoltare attentamente la loro musica…

Si perché questi Broadway Calls (guarda caso nuova scoperta della sempre più lungimirante SideOneDummy) hanno proprio tutte le carte in regola per piacervi.
No no niente di nuovo, non spaventatevi, ma sicuramente qualcosa di fatto eccezionalmente bene.
20 secondi, cronometrati, sono stati sufficienti per farmi capire la qualità di questo “Good views, bad news”, ennesimo prodotto del duo Bill Stevenson-Jason Livermore.

Se il singolo “Be all that you can’t be” mi ricorda nelle sue sfumature i The Loved Ones di “keep your heart”, forse con un po’ di carica in più se possibile, il tris successivo è invece di quelli che ti stende per piglio e melodia, “Election Night”, “Basement Royalty” , con il suo coro asfissiante, e “To the sheets” sembrano prese infatti dai primi brillanti album dei New Found Glory, con quel sound solare e inconfondibile che ha reso famosa la Drive Thru negli anni novanta.
In “Give up the ghost” & “Sundowners” la band spinge più sull’acceleratore, senza però pagare dazio sul risultato finale.
La mid-tempo “At the end” mostra infine il lato più maturo e sincero della band dell’Oregon, la giusta conclusione di un album vario e ricco di spunti, con liriche interessanti (penso nuovamente al singolo “Be all that you can’t be” sul reclutamento militare negli USA) e tanta tanta passione che trasuda sullo sfondo…

Niente ciuffi ribelli e sguardi mozzafiato ma tanta sostanza dietro a questo album che senza ombra di dubbio si candida tra le migliori uscite punk-rock 2009…

Voto: 8/10


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: