CITY PORNSTARS: Slaves of rock’n’roll

CITY PORNSTARS: Slaves of rock’n’roll
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
CITY PORNSTARS: Slaves of rock’n’roll

Da vicenza arriva un’altra nuovissima band che da qualche tempo si sta evidenziando nella zona grazie a live-set caldi ed emozionanti… e il nome già la dice lunga, i City Porn stars miscelano energia rock’n’roll con la spregiudicatezza del punkrock unendo il tutto con tinte molto molto glam… un bel cocktail che è stato trasportato anche in questi 11 pezzi presenti nel cd d’esordio… E, appunto, come inizio non è davvero niente male… nonostante una, forse voluta, registrazione low-fi, le tracce scorrono via veloci veloci… il cantato femminile conferisce quel plus valore che rende la band molto molto più appettibile…Alla chitarra troviamo il jan, celeberrimo batterista dei melt e qualche faccia “più o meno nota” alla batteria, basso e altra guitarra…. indice che nulla nasce mai dal caso…-Slaves of rock’n’roll- recita il titolo della demo… e non poteva essere altrimenti… il rock’n’roll più becero trasuda da tutte le tracce della demo… che probabilmente rivela ancora qualche lato acerbo ma che lascia ben sperare sul futuro della band… Se dopo aver letto ste righe state pensando a qualcosina come donnas e compagnia siete proprio fuori strada… prendete il grezzo rock’n’roll e dimenticatevi della robetta patinata, prendete un suono aggressivo e rumoroso, una voce melodicamente fastidiosa e pensate a quel glam punk tipicamente americano.. ecco ci siamo vicini…Insomma un buonissimo esordio per una band che è solo all’inizio e ha già dato prova di potersi imporre in modo piuttosto determinante nel panorama punk’n’roll nazionale. take care.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: