COCKS: The Emergency Exit

COCKS: The Emergency Exit
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
COCKS: The Emergency Exit

Tempo di primo album per i Cocks, giovane punk-rock band genovese attiva dal 2011. Dopo l’EP “Don’t Panic And Follow” è uscito alcuni mesi fa “The Emergency Exit”, disco di 12 pezzi davvero di ottima fattura che si consolida tra le uscite italiane più interessanti del 2014.

Parto subito col dire che sono musicalmente innamorato dei Dear Landlord, quindi diciamo che li risento un po ovunque, ma nel caso dei Cocks l’accostamento mi viene quasi naturale: pezzi come le iniziali Good Time, To Relive Again Like An Asshole mi riportano alla mente i desaparecidos di Minneapolis con le loro energiche linee di basso e la potenza e l’essenzialità dei colpi di batteria. Ma “The Emergency Exit” è fatto di pezzi anche più tranquilli, se vogliamo pop-punk, come Everything’s Gonna Be Alright (molto vicina ai connazionali Low Dérive o ai Copyrights per andare al di là dell’oceano) e Stupid Summer Song, forse il brano che meno mi convince dell’intero album. Menzione a parte se la merita One Minute: vi ricordate i Semprefreski? Bene prendete una delle canzoni più tirate della compianta band sicilinana, mettetegli un testo in inglese e come risultato avrete questa scheggia di un minuto. Anche la fine del disco si mantiene sulla stessa più che positiva linea con The Usual Fine Line Between Smile And Cry che rappresentano una degna chiusura ad un album che fa ben sperare per il futuro.

L’unica pecca forse è data dalle registrazioni, ma ragazzi siamo davanti ad un lavoro interamente D.I.Y. e sarebbe stato difficile fare meglio. Consigliatissimi.

Tracklist:

Good Time

To Relive Again

Like An Asshole

Shut The Brain

Everything’s Gonna Be Alright

Look Up

One Minute

Stupid Summer Song

Better To Be Soiled

The Right Glue

The Usual

Fine Line Between Smile And Cry


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: