CONCRETE BLOCK

CONCRETE BLOCK
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

A quasi un anno dall’uscita di “Down with madness”, incontriamo Saverio, cantante dei Concrete Block, Hard Core Metal band torinese nata dalle ceneri dei Woptime e Sickhead

 

Ma questa volta non vogliamo parlare del passato, delle esperienze precedenti o delle esperienze di vita del carismatico vocalist (chi ancora non l’avesse fato è invitato a visitare il blog di Saverio alla paginawww.myspace.com/savewop )… siamo qui con lui infatti per parlare del presente e del futuro della sua band che ha riscosso un grande successo e ha incendiato i palchi di mezz’Europa nell’ultimo anno.

 

Saverio, dall’uscita del disco di debutto, i Concrete Block ne hanno fatto di strada… raccontaci come sta procedendo la band?

A fasi alterne,partorire questo disco è stato un travaglio! Non e’ costato tantissimo, ma trovare un etichetta che ci desse risalto è stato un problema… fortuna che Luca di Countdown Records ci sta dando una grossa mano.

 

Tra il 2007 e il 2008 avete avuto la possibilità di condividere il palco con grandi band del metal e della scena hard core internazionale come Sick Of It All, Sepultura, Madball, Agnostic Front, The Business e recentemente Adolescents e White Flag… come valuti queste esperienze? Hai tratto ispirazione per la tua musica dall’incontro di queste band?

Guarda quelli da cui trarre inspirazione sono i “rinati” Sepultura,  paradossalmente, quelli con l’attitudine più HC di tutti! Le più merde? Adolescents e White Flag, non hanno suonato a Torino li abbiamo mandati a casa!!! Dei panzoni spocchiosi, fancazzisti, ci hanno fatto solo incazzare: i WF saltano il concerto per un temporale, questo è molto punk, gli Adolescents volevano suonare per primi poi per secondi coi nostri strumenti perché non volevano scaricare il van, per andare a vedere i Pistols… immagino al che sono stati fatti accomodare verso l’ uscita… ste merde, dei veri professionisti, Vaffanculo!!!!!!!!!

 

 

Il vostro sound è una miscela esplosiva di Hard Core e metal senza precedenti, almeno sul suolo italico. Siete riusciti a creare un suono originale senza scadere nella ripetitività di molte metalcore band che sono in giro attualmente; si sentono ispirazioni che vanno dal hard core anni ’90 al trash metal, senza il senso di nostalgia per i bei tempi andati. A cosa si deve queste secondo te?

Alla nostra sconfinata cultura musicale!!! 😀  Nessuna nostalgia, suoniamo al massimo delle nostre capacità, semplicemente cercando di progredire di canzone in canzone.

 

Quali sono i tuoi ascolti preferiti in questo momento?

Guarda ascolto musica solo quando vado a correre al parco, nell’ mp3 ho CROWBAR, KINGDOM OF SORROW, CRO-MAGS, LEEWAY, LUDICHRIST.

 

Le liriche di “Down with Madness” sono decisamente intense: quando scrivi un pezzo ti lasci trascinare dalle tue emozioni?

In genere cerco di parlare della mia esperienza attraverso una lettura spirituale, Luca “Captain” ha una visione più politicizzata nelle stesura dei testi.

 

 

Dai testi dei Concrete Block si intuisce un’attenzione particolare ai “mali” della nostra società ma anche una profondità che secondo me va al di là dell’osservare il quotidiano. Cosa ti influenza di più quando scrivi un pezzo?

Innanzi tutto,credo di essere passato da un esperienza di dolore emotivo notevole dalla mia infanzia ad oggi.

Credo che sia dovuto ai dogmi cattocomunisti imposti alla mia casta dalla società italiana, scontrandomi con il mondo reale, la mia fragile emotività ne è stata turbata, perché il sociale si trasforma in personale dacché se ne dica ed per questo che ritengo che le persone reagiscano diversamente alle medesime esperienze, non credi?

 

Sono perfettamente d’accordo con quello che dici… restando sempre nell’ambito delle ispirazione che trai quando scrivi i pezzi dei Concrete Block, so anche che sei un lettore incallito e i tuoi interessi spaziano dalla religione alla storia. Quali sono le tue letture preferite?

Storia di Roma, filosofia orientale, letture religiose, anche qualcosa di guru, new age come Stewart Wilde. Direi che qualcosa mi influenza nella stesura dei testi ma cerco di rendere i miei testi non troppo “intimisti”, in modo che gli ascoltatori abbiano una chiave di lettura chiara del concetto espresso.

 

Tornando al vostro debut album, sei soddisfatto del lavoro fatto dalla Countdown Record? Il vostro disco è finito su cataloghi prestigiosi al livello mondiale come quello Nuclear Blast; in quali paesi è distribuito il vostro disco?

Il mercato discografico e i suoi repentini cambiamenti di umore ci stanno dando dei problemi. La nota positiva è la tabula rasa fatta su tutta quella merda di pop punk e finto Oi! di qualche anno fa.

 

 

Effettivamente un po’ di pulizia c’è stata… anche se non mai troppa!

Quest’anno siete andati in tour in Europa: quali paesi avete toccato? Che accoglienza avete trovato?

Germania e Olanda ma è stata toccata e fuga. A Berlino data sfortunata, perché abbiamo suonato mentre in città c’era il “Punk and Disorderly”… ad Amsterdam direi un successo! È stato un piacere annichilire un pubblico come quello olandese abituato sin dall’infanzia a suoni come i nostri.

 

In genere che tipo di pubblico trovi sotto al palco quando suoni in Italia? E all’estero?

Una mistura di metalheads, hardcorers, skins. Mi fa piacere essere seguito dal pubblico metal, perché sono persone che hanno un occhi di riguardo per l’ esecuzione dei brani… sai alla mia età sono dettagli importanti! 😀

 

Hehe ci credo! Credi che si possa parlare ancora di una “scena” punk hard core in Italia? E nella “tua” Torino?

La scena? Sto cercando di ricreare un circuito decente, abbattere la competizione da sfigati che si e’ creata. Sai il discorso è complesso. Io che vorrei tutti che la pensassero come me,ma non e’ possibile!!!!!!!!!

 

Avete da poco fatto uscire il video di “Throw you down”… invito tutti a darci un’occhiata sul vostro sito www.myspace.com/concreteblockhc

Le immagini sembrano uscite dalla NYHC dei tempi d’oro.. raccontaci un po’ com’è stato girare il video?

Divertente!Ringrazio Bruno per il montaggio, è un video a budget zero e chi vi ha partecipato lo ha fatto per amore dell’ hc grazie ai ragazzi degli HARDKNOCKS e dei XDESTROY BABYLONX, che sono degli ottimi amici

 

Quali sono i progetti per il futuro? C’è un nuovo album in cantiere? Quando vedrà la luce? Uscirà sempre per la Countdown?

Stiamo stipulando il contratto con Countdown in questi giorni… spero che per settembre l’album sia pronto.

 

Ottima notizia! Dal punto di vista dell’attività live c’è un nuovo tour in arrivo? Se sì quali città toccherà?

Per adesso pensiamo a partorire sto cazzo di disco che è registrato da febbraio… le date vengono pubblicate sul nostro sito in stretto anticipo dal momento che il booking e totalmente gestito da noi!!

 

Ti ringrazio personalmente per la piacevole chiacchierata e a nome di Punkadeka per la tua disponibilità. Hai qualcosa da aggiungere?

Grazie a voi per lo spazio concessoci, e cercate di vivere nel mondo reale cari lettori!!

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: