CRANCY CROCK: “NUOVI EVENTI” (Review)

CRANCY CROCK: “NUOVI EVENTI” (Review)
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
CRANCY CROCK: “NUOVI EVENTI” (Review)

Attivi dal ’97 con qualche album e concerti alle spalle, arrivano a festeggiare i 20 anni di onorata carriera punk rock con un album nuovo di zecca intitolato “NUOVI EVENTI”. Sto parlando proprio di loro, dei bergamaschi CRANCY CROCK, 5 giovanotti senza età, con la voglia e la passione del punk.

I Crancy Crock sono tornati, non per suonare su un palco quei vecchi brani a cui molti sono legati, questa volta hanno fatto un dischetto pieno di ricordi, che allo stesso tempo apre verso nuove sonorità toccando tematiche di storie personali, di futuristici ma oramai noti cambiamenti tecnologici, di ribellioni, divertimento e trasgressione, un viaggio che si conclude con un lieto fine, in parallelo con la nascita di una nuova minaccia e quindi di una nuova sfida.

Con “Nuovi Eventi” il quintetto bergamasco ha cercato di rimanere fedele al loro sound  grezzo e rozzo rimpolpando le liriche con perfette linee canore e cori in sincro da far invidia ad un gruppettino di Forestville (tali Bracket), che in quanto a coralità non sono secondi a nessuno. Dieci brani, tutti cantati in italiano della media durata di due minuti ciascuno, che puntano diritto verso un preciso obiettivo, quello di rimanere in pianta stabile nel panorama punk rock di oggi come band di riferimento. Fluidità e instabilità è la peculiarità di questo disco, che scorre via senza il bisogno di pause. Ecco quindi il grande ritorno dei CRANCY CROCK, non sono più ragazzi, anche se “Gg il ragnetto” potrebbe dire il contrario, ma fanno cose davvero più interessanti rispetto a qualche annetto fa, merito dunque non solo della band, ma anche di coloro che hanno reso tutto ciò possibile e realizzabile. Buon anniversario!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: