CRAVATS

CRAVATS
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

In occasione dell’uscita della doppia raccolta retrospettiva “Land of the Giants”, per la Overground Records, abbiamo incontrato The Shend, fondatore e leader dei Cravats, per parlare del passato della band e dei progetti futuri. 

 

 

I Cravats nascono nel 1977, quando The Shend e Robin Dallaway si incontrano ad un concerto degli Stranglers a Birmingham. Tornati nella loro città Redditch, I due si mettono a  jammare con un paio di bongos e una chitarra acustica… dopo una session e qualche alcolico nascono i The Cravats. Ai due si unisce il sassofonista Svoor Naan e insieme si fiondano negli Outlaw Studios di Birminghamper per registrare il primo singolo “Gordon”.

A questo seguono 5 Peel sessions edite per le etichette Small Wonder, Crass e Glass Records. Dopodiché i Cravats fondano una loro label la DCL Electric Recordings. I 3 danno vita anche ad una serie di progetti paralleli come The Very Things, Babymen e DCL Locomotive, e sposano gli ideali del movimento Dada, diventando un punto di riferimento per la scena punk britannica che li etichetterà come la band più strana e seminale del movimento.

 

Ciao The Shend; i Cravats si sono riformati o ora siete concentrati solo sul progetto Seance
con Paul Hartnoll?

I Cravats non si sono mai ufficialmente sciolti e dopo aver lavorato alla retrospettiva stiamo collaborando con Paul Hartnoll . Abbiamo in programma di iniziare un tour nel 2007 e di suonare in diversi festival in tutta Europa.

 

Qual’è la line-up attuale della band?

The Shend basso e voce, RR Dallaway chitarra e voce, Svoor Naan sax e Dave Bennett batteria.


Cosa è successo tra l’ultimo disco “Land of the Giants” e il progetto Seance?

Abbiamo attraversato la Terra collezionando spugne e disegnando tegole, mangiando cibo, lucidando le nostre scarpe e suonando Ker Plunk, e molto altro…

 

Definire il vostro sound è molto difficile: jazz, punk, rockabilly…  come consideri la tua musica?

Se Salvador Dali fosse stato ospite del “Top Of The Pops” noi saremo i numeri uno e una sveglia che cammina (!?!). Abbiamo abbracciato molte influenze e preferiamo che sia la gente a definire la nostra musica. La musica parla per se stessa.

 

Quali sono oggi I tuoi ascolti preferiti?

Principalmente ascolto una marea di band sconosciute e senza contratto che trovo su MySpace.

Non sto ascoltando niente di incredibile, per essere onesti. In giro ci sono molte buone band, ma niente che fa scuotere la tua spina dorsale.

 

Cosa preferisci ricordare degli anni ’70 e ’80?

Solo un gran periodo per fare musica: ogni giorno si scopriva qualcosa di nuovo e sconvolgente. Ascolate John Peel all’epoca era una gioia assoluta e altrettanto andare a centinaia di concerti. È stato un gran periodo per noi, durante il quale abbiamo incontrato a cui siamo ancora molto legati.

 

Com’è stato lavorare con un gran musicista come Penny Rimbaud dei Crass?
Un uomo una leggenda! Lui riuscì a far esprimere in studio quello che i Cravats avevano nella testa. Penny era ed è un grande amico e qualcuno a cui sarò sempre molto legato e a cui devo molto.


E con John Peel?

Lui ci ha permesso di esistere ed è stato un grande amico. Ci manca molto e nessuno potrà sostituirlo o dare un contributo come ha dato lui alla musica. John era un’ispirazione per noi!


Cosa pensi della scena anarco-punk di oggi?

Emm… è buono che lo spirto anarco-punk sia sopravvissuto, ma molte delle attuali band vivono nell’ombra delle band dell’epoca. Si dovrebbe espandere il passato non copiarlo.

Avete in programma di suonare in Italia?

Non abbiamo mai suonato in Italia e vorremo molto venire visto che riceviamo un mare di lettere dai fans italiani. C’è qualche buon festival nel 2007 a cui potremmo partecipare?

È grazie all’interesse e al sostegno dei fans italiani e di tutto il mondo se continuiamo a lavorare e se abbiamo deciso di realizzare la compilation e il singolo con i Seance che uscirà il 29 gennaio 2007. Senza il vostro supporto ciò non sarebbe potuto accadere e quindi ringraziamo tutti speriamo di poter suonare il nostro dannato casino di fronte a tutti voi.

 


I The Cravats stanno preparando nuovi pezzi e stanno lavorando su altri progetti, tra cui un nuovo LP con i DCL Locomotive LP che uscirà il prossimo anno.

Vistate il sitowww.thecravats.com ewww.myspace.com/cravatsmusic per maggiori informazioni.

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: