CROOKS: Speed kills

CROOKS: Speed kills
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
CROOKS: Speed kills

A più di due anni di distanza dall’esordio in vinile con il primo seven-inchs, la tre accordi ci ripropone una delle più genuine punk77 band dello stivale… e, come sempre in stile tre accordi, si tratta di un gruppo dal suono ruvido e quasi grezzo, vibrante e dalle reminescenze settantasettine… in questo caso si parla di punk’n’roll tipicamente new york style fatto con classe e senza lasciare nulla al caso.Voce spregiudicata, ritmiche aggressive, sound piuttosto graffiante, liriche in classico 77 punkstyle… Ne escono 12 tracce davvero valide e comunque varie pur non spaziando una virgola da quello che è l’obbiettivo che la band si propone… potenza selvaggia. L’intro di don’t wanna be your dog mi ricorda troppo “week-end” dei mitici boys e tutta la song oscilla tra una facile melodia e una disincantato glam-punk senza scivolare nel poppettoso. Rock your radio è comunque il mio pezzo preferito davvero grandioso, e non so perchè sento l’odore dei generation-x, potrebbe tranquillamente fungere da hit… bel sound e linea melodica azzeccata.Chiuse queste due parentesi più melodiche il cd arriva fisso come un calcio tra le balle.. schietto e diretto… e regisrato davvero in modo impeccabile. la title track, blue e you make me feel so sick sfiorano il garage più sporco ed il rock’n’roll più punkettino.. sonorità che restano comunque il motivo di fondo di tutto il cd. Aria fresca arriva da pezzi come desperado e no free lunch che fanno capire che i 4 kids non sono solo una brutta copia di band passate ma sanno comporre e lo fano con stile…Insomma per gli amanti del sound newyorkese è un cd davvero imperdibile.. un gruppo che sembra stia raggiungendo la pienezza e un centro perfetto per la tre accordi, una della label più serie dello stivale. Da avere!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: