Dai The Specials arriva Neville Staple

Dai The Specials arriva Neville Staple
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Dai The Specials arriva Neville Staple

 Il padre del 2tone made in England
frontman dei “The Specials"
fondatore dei Fun Boy 3
ammirato dai Clash
torna in Italia!

DOMENICA 18 NOVEMBRE
GARAGE
PRESENTA

NEVILLE STAPLE
OF THE SPECIALS

Viale Ercole Marelli 280,
20099 Sesto San Giovanni (MI)

ORARI APERTURA 20.00
ORARI INIZIO CONCERTI 21.00
INGRESSO 13 € + TESSERA ASSOCIATIVA
5 € Tessera di membro dell'Associazione Culturale Garage
con validità da ottobre ‘07 a luglio ‘08.

INFO LINE 02 26224907
www.garage-milano.it
info@garage-milano.it

A meno di un anno di distanza dall’ultima e applauditissima apparizione live nel nostro paese, Neville Staple e la sua band torneranno in Italia, pronti come sempre a sconvolgere il pubblico con la loro bravura ed energia.
Un concentrato di energia esplosiva, nonostante i 66 anni e la carriera trentennale, Neville Staple e le sue canzoni dal sound giamaicano trapiantato nel rock inglese anni ‘70 sono un invito a ballare al Garage di Sesto San Giovanni.
BIOGRAFIA NEVILLE STAPLE
Conosciuto per il suo lavoro di compositore, come cantante dei “The Specials”, e come uno dei membri fondatori dei Fun Boy 3, Neville Staple è accreditato come colui che ha cambiato il volto della musica pop.
Prendete qualsiasi gruppo ska: tra le sue influenze vi troverete sicuramente “The Specials”, storica band inglese che tra il 1977 e il 1981 ha calcato migliaia di palchi, portando il 2tone e lo ska alla ribalta.
Furono semplicemente fondamentali e rilevanti, oltre che per l’aspetto musicale (il revival ska “di massa” nasce con loro), anche per il loro messaggio politico ed anti-razzista. Un gruppo di giovani bianchi e neri da Coventry, cresciuti con il punk sulla pelle, che si ritrovano a suonare insieme lo ska: una scelta per nulla scontata e facile per l’Inghilterra di quel periodo. Furono anni di grandi riconoscimenti per la band, la quale trascinò nel movimento migliaia di giovani inglesi che potevano ballare e al contempo riflettere sui messaggi delle canzoni.
Neville Staple entrò da subito nel gruppo, come roadie, ma l’ingresso ufficiale come vocalist e percussionista avvenne durante il tour del 1978, come supporto dei Clash. Il suo battesimo fu benedetto anche da Joe Strummer, che era un suo grande ammiratore.
Nel corso degli anni ha collaborato con leggende come Elvis Costello (The Specials 1979 – Chrysalis Records), David Byrne (Fun Boy 3 Waiting 1983 – Chrysalis Records), e Ali Campbell (Today's Special 1996 – Kuff Records / Virgin), solo per citare alcuni.
Negli anni ‘90 ha collaborato con Rankin Roger (The Beat) per mettere in piedi un progetto parallelo che unisse le esperienze accumulate dalle due band leader del panorama 2tone.
Nel 1998 Neville è stato in giro per il mondo, ha portato con successo tutta la sua esperienza musicale in Giappone, America del Sud e Nord America ricordandoci che è, oltre ad essere un grande musicista, è soprattutto un ottimo performer .
Nel 2005 pubblica “The Rude Boy Returns” (Rude Boy Music/ Virgin) che contiene una serie di brani inediti, a metà fra reggae e ska: pezzi che cancellano l'età anagrafica di Neville, che canta con la gioia e la grinta di un ragazzino, ma al contempo conferma una professionalità di lunga data e la capacità di comporre brani capaci di far muovere le gambe al ritmo della chitarra in levare.
Chi lo ha già visto dal vivo lo sa: i concerti di Neville Staple sono un concentrato di energia esplosiva e non sono da perdere!
Vinci i biglietti per assistere gratuitamente al concerto… manda una email con i tuoi dati a contest@punkadeka.it


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: