DE HEIDEROOSJES

DE HEIDEROOSJES
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

E’da poco uscito “Fastfoward“, ultima fatica di  una delle più celebri punk bands olandesi,li abbiamo conosciuti allo scorso Epitaph Euroattack Tour, ecco la nuova intervista con gli Heideroosjes.

    Voivenite considerati come la più importante bandolandese nell’ambito della musica punk…Comepotete spiegare questo vostro successo inOlanda?

E’difficile trovare una spiegazione a tutto ciò.Abbiamo iniziato a suonare diverso tempo fa, nellontano 1989.Ci siamo sempre impegnatitantissimo e abbiamo suonato in ogni singolacittà, su ogni palco, club o squat. Abbiamofatto oltre 800 show di cui 600 nella solaOlanda e in Belgio. Suonando la gente a iniziatoa conoscerci, a parlare di noi. Questo è ciòche ha favorito il nostro successo sia in Olandache in Belgio. Il merito è dei nostri album,dei nostri show e della fortuna!

 

Nelvostro ultimo cd avete inserito nuove sonorità…Com’è nato "We’re fucked up"?

Siamocresciuti tutti nel sud dell’Olanda, una parteancora molto conservatrice sotto alcuni punti divista. La cornamusa è uno strumento suonatonella musica folk locale da moltissimi anni. Nonè solo una parte della cultura irlandese, maappartiene anche a quella del sud Olanda eGermania. Volevamo combinare questo suono conqualcosa di punk, abbiamo anche aggiunto unviolino, che non ha nulla a che vedere conragioni culturali, ma semplicemente perché haun suono fantastico

 

"Fastfoward" sembra molto più melodico delvostro precedente album "Shizo"…o  è solo un’impressione?

Direiche è solo impressione. Dovresti essere più preciso (hahaha). Seriamente, tutto quello cheposso dirti è che abbiamo cercato di creare unbuon album punkrock. Alcune canzoni sono piùaggressive che mai (N.I.M.B.Y) e altre sono piùmelodiche e un po’ emocore (Thank You, Billy Broke)

 

"Thankyou", ricorda i suoni dei Descendents’…è per questo che avete scelto questo titolo perla canzone?

No,non centra con i Descendents. Mi piace questa band ma perquesta canzone non ci siamo ispirati a loro.

 

Qualisono le bands che influenzano la vostra musica?

Sicuramentele principali band punk e hardcore (Ramones, Iggy Pop, SocialDistortion, NoFx, Gorilla Biscuits, Bad Religion,Rancid) ma anche gruppi rock (Hellacopters, The Hives), reggae(Bob Marley), metal (old Metallica, Iron Maiden),ska (Madness, Selecter) o popmusic (vecchie U2,vecchie Cure)

  

 Potrestisuggerirci qualche bands della scena attuale perun possibilie ascolto?

Nullain particolare …magari scegliete tra quantonominato prima!

 

Cisiamo incontrati lo scorso anno a  Milano al Bulk per l’ "Epitaph EuroAttack tour" per una intervista.Racconteci cosa è accaduto da allora.

Dopoil tour (29 concerti in un mese) abbiamoiniziato a registrare il nuovo album. Nelfrattempo ci hanno rubato il furgone. Dopo laregistrazione abbiamo fatto qualche data con iLess Than Jake e ora stiamopartecipando ad alcuni festival in Olanda,Belgio e Germania. Abbiate fede: torneremo inItalia al più presto, penso subito dopo l’estate.Tenete sotto controllo il nostro sito www.heideroosjes.com o www.punkadeka.it.

 

 

Com’èiniziato il vostro rapporto con l’ Epitaph?

Cichiamarono perché avevano deciso di offrirci uncontratto. Questo è accaduto nel 1998 e così abbiamo lasciato la nostravecchia casa discografica locale. Riassumendoposso dirti solo che eravamo al posto giusto almomento giusto!

 

…e,qualèil vostro rapporto con questa etichetta?

 Buonissimo.Sono molto professionali e disponibili e questofavorisce una proficua collaborazione. Non sonomanager sfigati con la cravatta e la valigetta,ma al contrario amano il punk e lavorano duroper ciò che amano. Figo vero?

 

Aveteprevisto un tour promozionale per questo nuovoalbum?

Primadi tutto suoneremo in Olanda e Belgio e inseguito in Europa. E dopo questo un altro e poiun altro…perché a noi piace suonare ovunque!

 

Suoneretein Italia quindi…

Certamente,perché avevi qualche dubbio??

 

C’èun concerto che ricorderete per tutta la vita?Perché?

 

Cisono moltissimi concerti che non dimenticheremomai, e soprattutto uno, a Londra in cui abbiamosuonato come supporter dei Pennywise ed era soldout da tempo. Era la nostra prima volta inInghilterra e ci siamo esibiti di fronte a unclub pieno di pazzi! Un’altra esperienzabizzarra è stato il tour in Yugoslavia: abbiamosuonato ovunque, anche a Sarajevo.

Questoweek-end saremo in Olanda ad uno dei più grandifestival olandesi chiamato "Parkpop".Ci saranno 300.000 (!) persone. Noi suoneremonel palco principale…sono sicuro che anchequesta data rimarrà ben stampata nella miamemoria!

 

 Honotato che avete un nuovo sito web www.heideroosjes.com… qual è iltuo rapporto con il web?

Trovoche Internet sia veramente un’ottima opportunitàper offrire notizie in modo rapido e sicuro ai nostri fans. E’ semplice, economico eti assicura un notevole feedback. E’ una nuovarivoluzione nella storia dell’umanità!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: