DEAD CITIES: Abitudine ed apatia

DEAD CITIES: Abitudine ed apatia
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

DEAD CITIES: Abitudine ed apatia

Ecco un altro onesto gruppo che emerge con capacità dalla massa, anche se come spesso succede non tutti se ne accorgono.
Uno squisito hardcore con dei testi brillanti, energici e potenti, a dire la verità io credevo che ormai a (quasi) nessuno interessava ancora trattare certe tematiche, per fortuna erravo, ho letto da molte parti che certe argomenti sono sempre gli stessi, io invece pensavo che certe contenuti erono scomparsi, naturalmente solo nei testi delle canzoni, perché la vita la potete giudicare voi con i vostri occhi.

I testi fanno la loro parte, ma è la musica che fa il resto ed io non la sottovaluterei affatto, infatti la loro aggressività la sanno usare bene con i loro strumenti, creando tratti più sfrenati ed urlati, con altri più lenti con melodie lavate con Perlana, anche se stiamo sempre parlando di fottutissimo, grezzo e incazzato punk hardcore.
Molte sono le canzoni degne di nota, ed anche nei pezzi coverizzati, come nel caso di “Tutti pazzi” dei Negazione, non sfigurano, anzi…

Tra le loro canzoni quelle che più mi piaciono di più sono sicuramente “Abitudine ed Apatia”, e “Rigetto” come anche tutte le altre, con tematiche che parlano molti della guerra, in maniera diversificata e molto interessante,ed è incredibile quante canzoni si possono fare su un orrendo argomento, ma non tralasciando altri seri problemi legati alla nostra società.

Se cercate un gruppo vecchio stile, sia come attitudine che come sonorità, avete trovare un gran bel gruppo che per fortuna esiste ancora oggi, nel 2005. Il costo è davvero misero, 3,50 euri, quindi non avete scuse.
Voto: 10

“gente che muore per un pezzo di pane, ma tu te ne sbatti e stai li a guardare, ti godi una vita senza pensare, che questa è una sola e la puoi migliorare………Uomo 6 sordo, 6 cieco, 6 marcio!!!!”


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >