Decima edizione del Road to Ruins

Decima edizione del Road to Ruins
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Decima edizione del Road to Ruins

ROAD TO RUINS PUNK ROCKFESTIVAL – X EDIZIONE

INIT, VIA DELLA STAZIONE TUSCOLANA 133 – ROMA

SABATO 22 – DOMENICA 23 MAGGIO 2010

Ingresso 10 euro

 

CLOSING PARTY

MADS, VIA DEI SABELLI 2

GIOVEDI 27 MAGGIO 2010

Ingresso 10 euro

 

ROAD TO RUINSPUNK ROCK FESTIVAL – X EDIZIONE

Decima edizione del festival “ROAD TORUINS”, l’imperdibile appuntamento per tutti gli appassionati di cultura emusica punk rock. Giunto alla decima edizione, la ‘kermesse’ romana presentera’i migliori artisti internazionali e nazionali del genere. Sul palco nomi‘storici’ come le mitiche Slits (UK), i Diodes (Canada), i Teenage Head(Canada), i Rubinoos (USA) e molte bands italiane tra le quali Senzabenza, Dissuaders,Speedy Peones, Cockerocket, Pamela Tiffins, Serial Drinkers.

A contorno della manifestazione, stands didischi, libri, gadgets ed molto altro materiale legato al mondo musicale. Allafine dei concerti, i migliori rock Dj set italiani ed internazionali hannoselezionato musica sino a notte inoltrata.

INIT, VIA DELLA STAZIONE TUSCOLANA 133 – ROMA

 

 

SABATO 22 MAGGIO

THE DIODES (CANADA)

TEENAGE HEAD(CANADA)

THEDISSUADERS (IT)

SPEEDY PEONES(IT)

——————————

DOMENICA 23MAGGIO

THE SLITS (UK)

PAMELATIFFINS (IT)

COCKEROCKET(IT)

SERIALDRINKERS (IT)

——————————

MADS, VIA DEI SABELLI 2

 

GIOVEDI 27 MAGGIO

THE RUBINOOS (USA)

SENZABENZA(IT)

 

 

THE SLITS (UK)

Questo è unappuntamento con la storia.
Con le eroine del punk inglese presto rapite dalla musica caraibica. Dallegenerose “Peel Session” al bizarro “Return Of The GiantSlits”, passando per il capolavoro riconosciuto “Cut” (dovesentivamo la nerboruta cover in levare di “Heard It Through TheGrapevine” di Marvin Gaye).
Ari Up non ha in realtà mai abbandonato le scene musicali, scegliendo spesso ilruolo di protagonista silenziosa in quella che è stata una breve carrierasolista, parecchio imperneata sui suoni reggae. Nel 30ennale della pietramiliare “Cut”, la band torna insieme, ovviamente con i cambistrategici del caso. Sono innanzitutto 5 le Slits di oggi e con Ari Up c’èl’altra presenza dell’originalie line-up: Tessa Pollit. “TrappedAnimal,” licenziato da Sweet Nothing, è il disco che riporta ‘attività ilgruppo inglese, dopo un’assenza di ‘appena’ 25 anni dalle scene.
Chiaramente le intenzioni e gli strumenti di propaganda sono cambiati, lostesso caratteristico suono della band si arricchisce di nuove interessantisfumature che spesso fanno rima con le moderne frontiere della musica dance.Dettagli mai invasivi però. Perchè la natura del gruppo è quella di macinare ilritmo sulla corda tesa dell’eredità punk-reggae. Insieme alle due storichefigure ci sono Hollie Cook (figlia del batterista dei Sex Pistols Paul Cook),Anna Schulte ed Adele Wilson. Nuovi volti che fanno delle Slits ancora unacompagine viva, pronta a incendiare gli animi.

www.myspace.com/theslits

THE DIODES (Canada)

Formazionestorica della scena punk canadese, I Diodes sono stati tra le bands piùpopolari nel continente nord-americano negli anni ‘caldi’ a cavallo tra la finedegli anni ’70 e I primi ’80. Il gruppo si esibì con tutte le principali punkbands del periodo, dai Ramones alle Runaways, ai Dead Boys ai primissimiPolice. La band ha realizzato cinque albums, i primi realizzati per la Columbia/Epic in Canada ed uno per la RCA. Trai loro successi, le ‘hit’ Tired Of Waking Up Tired” (di recente stampatasulla compilation della Rhinorecords “Come Out And Play. American Power Pop”), e la grandeversione di “Red Rubber Ball” (una vecchia hit dei Cyrkle scritta daPaul Simon).

Hannodi recente realizzato il loro ultimo Lp, un’antologia di materiale del 1978,sull’ etichetta romana Rave Up records!

www.myspace.com/thediodes

THE RUBINOOS (USA)

Finalmentein Italia e a Roma i leggendari Rubinoos!!  Per gli appassionati del pop americano deglianni ’70, uno dei nomi più importanti di sempre! Formatisi all’inizio deglianni ’70, il gruppo registra diversi Lp’s e una manciata di singoli ches’impongono nelle ‘charts’ americane ( tra i più noti ‘I Think We’re Alone Now ‘e ‘Hurts Too Much ‘) Le loro armonie sapienti e l’eccezionaletalento compositivo, portarono il gruppo ad una popolarità vastissima in tuttigli States! Nel 2007 il gruppo è rimbalzato nuovamente agli onori di cronacaper aver citato in tribunale la cantante pop Avril Lavigneper aver plagiato il loro brano “I Wanna be Your Boyfriend”. Iltribunale ha emesso la propria sentenza il 28 agosto 2007, Avril Lavigne e iThe Rubinoos hanno deciso di risolvere privatamente la questione e tutt’ora nonsi sa come si è risolta l’accusa. Bagarre legali a parte, questa è un’occasioneunica per godere della maestria dei Rubinoos!

www.rubinoos.com

DAVE RAVE TEENAGE HEAD (Canada)

Dave Rave è stato ilchitarrista ritmico dei mitici Teenage Head, straordinaria formazione canadesedi glam pop punk amatissima in tutto il mondo attiva dal 1976. Nei primi ’80anni soppianta l’originario cantante Frankie Venom , recentemente scomparso,alla voce. Il questa occasione eseguirà tutto il classico repertorio deiTeenage Head, una straordinaria possibilità di ascoltare e ballare il loro‘hit’ immortali come ‘Picture my Face’ , ‘Top Down’, ‘Somethin’ On My Mind’ emolte altre!!!

www.myspace.com/daverave

THE DISSUADERS (IT)
I Dissuadersprendono parte al festival presentando in anteprima il loro album in uscita perla Hate records“Minutes To Go”, titolo ispirato al poeta beat Brion Gysin, iniziatore dellascrittura cut-up.
Il gruppo plasmato nel 1999 dall’indomito Alex Dissuader (aka Vargiu), subitodopo lo scioglimento dei leggendari Bingo, comprende altre figure navigatenella scena punk capitolina come il cantante chitarrista dei Real Swinger,Marco Cicchella, mentre al basso il leader dei Killtime, Stevo e alla batteriaaltra vecchia conoscenza, Daniele Little G, con gli Ufo Dictators nei primianni novanta.
Oltre all’album Alex festeggia tre decadi di concerti punk rock, qualcunoricorderà gli Stigma, e senza dubbio i Bloody Riot. Tutte premesse perassistere ad uno spettacolo degno di essere ricordato

www.myspace.com/dissuaders

SENZABENZA(IT)

ISenzabenza si formano a Latina, e debuttano discograficamente nel 1992 conPERYZOMA, che li rivela come una delle migliori formazioni pop/punk italiane.La formazione comprende Nando Ferdinandi (voce e chitarra), Sebi Filigi(chitarra e voce), Fabio Furlan (basso) e Max Bergo (batteria). Il gruppoottiene un buon successo underground con gli album seguenti, GIGIUS (1993) eDELUXE – HOW TO MAKE MONEY WITH PUNK ROCK (1996), quest’ultimo mixato da JoeyRamone e Daniel Rey. Nel quarto lavoro, VOL. 4 (1999), entra nella formazioneil tastierista Daniele Nonne e la band si allontana dal punk per avvicinarsimaggiormente al beat degli anni 60. Il gruppo è ora tornato sulle scene e laloro performance al ‘Road to Ruins’ si preannuncia assolutamente imperdibile!

www.myspace.com/senzabenzaband

 

SPEEDY PEONES (IT)

Gli Speedy Peones si formanoall’inizio del nuovo millennio: partendo dal punk rock duro e puro, il lorosound è mutato gradatamente nel tempo, fino ad evolversi in un magma sonoro dinon facile classificazione, in cui si possono intravedere influenze garage,ascolti rock’n’roll ad alto volume, contaminazioni post punk e infatuazionipsycho pop. Due demo, un ep, più di duecento concerti, partecipazioni a varieed assortite compilation, palco condiviso con moltissimi mostri sacri tra cuiFleshtones, Rudi Protrudi, Liars; questo si lasciano alle spalle gli SpeedyPeones prima di pubblicare Karel Thole, la loro nuova opera, in omaggio algrande illustratore olandese, uno dei più originali artisti della fantascienza,tema cardine dei testi visionari degli Speedy Peones.

www.myspace.com/speedypeones

PAMELA TIFFINS (IT)

Riccardo Scanna, un personaggio ormai leggendario eassolutamente ‘cult’ della scena underground italiana. In vent’anni la suasfuggente anima musicale ha attraversato tante torride stagioni del rockalternativo in varie reincarnazioni (Ugly Things, Primeteens, Avvoltoi,Sciacalli, Bohemians) sempre fedele a una onesta esterofilia rock’n’roll.Garage punk, Sixties beat, mod-ernismo, northern soul. Il ‘prime mover’ èancora in pista e in forma smagliante con la sua ultima creatura dal nome The Pamela Tiffins, un duo che vede Scanna alla chitarrae voce e l’alter-ego al femminile Alpe allabatteria. La musica? Un selvaggio garage/fuzz pop capace di resuscitare imorti! Il loro LP è uscito tre anni fa, si chiama Bang City! ma suona sempre fresco e accattivante, unassoluto classico nel suo genere.

www.myspace.com/speedypeones

COKEROCKET(IT)

Provate a metterein un frullatore la furia nichilista degli Screamers, il sofisticato cabaretelettrico degli Sparks, la follia dei Residents, l’ardore iconoclastadi Filippo Tommaso Marinetti e la sopraffina demenza della rana Kermit delMuppet’s show… ecco, probabilmente solo in questo modo riuscirete acapire di cosa stiamo parlando!

www.myspace.com/cokerocket

SERIAL DRINKERS
Gilla (chitarra evoce), Lola (basso) e Kikka (batteria) sono le Serial Drinkers, nuova promessa’al femminile’ del punk romano. Incazzate al punto giusto, sono una dellepromesse della sempre florida scena punk capitolina.

www.myspace.com/serialdrinkers


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: