DONOTS: PocketRock

DONOTS: PocketRock
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
DONOTS: PocketRock

Con un esperienza di più di otto anni e oltre 120 concerti alle spalle la band di PunkRocker tedeschi approda all’etichetta svedese.. la Burning Heart. L’album PocketRock è infatti la testimonianza della maturità acquisita in tutto questo tempo dai Donots (il nome arriva da: To Do Not n.d.r.). Quattordici tracce prodotte dalle mani esperte di Fabio Trentini (lo stesso produttore dei Guano Apes) e registrate all’Horus Studios di Hannover. Con il potente impatto melodico di canzoni come “Today” e “Room with a View (Give me a Shelter…)” cattureranno sicuramente l’attenzione del pubblico del pubblico del Palacisalfa e Palavobis dove la band farà da spalla ai Millencolin (03/05 a Milano e 04/05 a Roma). La migliore dell’album è senza dubbio “Whatever appened to the 80s” caratterizzata da coretti tipicamente street punk nonostante il risultato sia ultramelodico… molto originale. Piuttosto originali sono anche gli altri brani che ci sparano nelle casse una miscela ben fatta di Punk Rock – Pop e HardCore molto melodico… Nella penultima traccia “Jaded” è presente anche un ospite speciale: il connazionale tedesco Arim dei BeatSteaks (Epitaph Europe). Se siete così fortunati di trovare l’edizione limitata in vinile colorato, potrete gustarvi un paio di bonus Tracks non presenti nel cd…Non mancate all’appuntamento live!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: