ESCAPE THE FATE: There’s no sympathy for the dead

ESCAPE THE FATE: There’s no sympathy for the dead
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ESCAPE THE FATE: There’s no sympathy for the dead

Scappare da las Vegas, la città celebre per il gioco d’azzardo, sembrava essere un sogno per questi ragazzi, cresciuti tra poker e slot machines, in mezzo al deserto.
Al loro primo concerto, qualche anno fa, si registra il tutto esaurito, e forse intuiscono che potevano farcela ad uscire da quella topaia, e portare il loro punk rock in tutti gli States ed oltre.

A dare loro fiducia ci pensa la Epitaph, celebre etichetta indipendente americana, che promuove un lavoro di elevata caratura, un pacchetto esplosivo che mescola punk rock, emo-core e metal-core.

I pezzi in scaletta sono sei, e sono tutti di pregevole fattura. Si alternano stupende voci melodiche a urlati devastanti, pennate ed assoli in stile metal si alternano a riff che più hanno feeling con il punk rock.
Avere in formazione una bravissima chitarra solista esalta questi pezzi e li porta a tratti a raggiungere grandi livelli tecnici. I pezzi in scaletta sono solo sei ma tutti molto belli, il prezzo si aggira sui 10 euro.

Energia ed adrenalina, eccellente registrazione, disco valido e potente, che merita di essere sentito ed ascoltato.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: