EYES WIDE OPEN: Unconscious sick feeling called love

EYES WIDE OPEN: Unconscious sick feeling called love
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
EYES WIDE OPEN: Unconscious sick feeling called love

Oh, bene! Un bel sacchetto di cd da recensire, vediamo cosa abbiamo qua: tra I vari cd di autori ed etichette più o meno conosciute sbuca questo promo degli Eyes wide open, gruppo sul quale è difficile reperire informazioni (l’unica era controllare la loro pagina di myspace, ma purtroppo visitando l’indirizzo web indicato in copertina esce tutt’altro…)
Si tratta di una demo di 3 pezzi, autoprodotta e registrata a Bologna (credo sia anche la loro città… nei ringraziamenti vengono citati i Forty Winks)

La copertina sembra un fac simile della copertina del piu famoso “Waiting for Something” dei Vanilla sky: una ragazzetta con aria seria e persa nei suoi pensieri che guarda lontano. ( mah! )
Ascoltiamoli. Innanzitutto si può dire che come disco autoprodotto ha dei suoni accettabili, certo lontani dagli standard “professionali” ma la resa complessiva è buona se non fosse per le chitarre poco incisive.

La pecca reale del gruppo che sto ascoltando è però ovvia fin dalle prime note: il gruppo propone un emo-rock melenso e appiccicoso pregno di riferimenti ai gruppi più famosi della scena e fin qui si potrebbe anche cercare di trovarci del buono, ma purtroppo col passare dei minuti le canzoni scivolano via senza riuscire a trovarci un singolo spunto di originalità.
Le doti tecniche del gruppo probabilmente non sono del tutto da buttare, visto che spesso si avventurano in tempi dispari e riff di chitarra armonizzati, ma è tutto così già trito e ritrito: cantato melodico con voce da ragazzino e arrangiamenti che fanno di tutto per arricchire i 4 accordi di base senza però mai risultare veramente degni di nota.

C’è da dire che probabilmente una registrazione migliore avrebbe senz’altro giovato all’”emozionalità” del risultato finale, ma nn c’è nulla da fare… forse con qualche anno in meno sulle spalle sarei stato colpito da un gruppo come questo nel panorama italiano, ma purtroppo questo, come molti altri gruppi, si perdono nel marasma dei gruppi anonimi e deliberatamente “ispirati” dai grandi nomi di un genere che va molto di moda… ed effettivamente se la Winona li ha rifiutati, come loro stesso scrivono nei thanks (yeah!) un motivo ci sarà.
Molto emo. Pure troppo.

Tracklist:
1. With you2. Candy3. My midnight fall


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: