FABULOUS DISASTER

FABULOUS DISASTER
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

A pochi giorni dal Deconstruction incontriamo le dolcissime Fabulous Disaster che grazie al loro pop-punk e le loro voci angelicate rendono anche noi punk più romantici. Prima di vederle all’opera il 7 giugno sentiamo cosa hanno da dirci…INTERVISTA ALLE FABULOUS DISASTER

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Nancy e Laura, rispettivamente batterista e chitarrista.
E’ passato un anno dalla vostra ultima scorribanda in Italia e con molto piacere vi rincontriamo. Cosa è successo nella vostra carriera in questo periodo?
Nancy: Dopo esser venute in Italia abbiamo fatto ancora concerti in America e poi ci siamo chiuse in studio e tra settembre e febbraio abbiamo inciso “Panty Raid” il nostro nuovo album da poco uscito su Pins and Black. Siamo subito tornate on the road per vedere la reazione della gente e devo dire che è stata positiva e abbiamo deciso di venire a farvi un saluto quì in Europa.


Mi ricordo che il vostro ultimo album  era stato registrato in 10 giorni con Fat Mike come produttore, questa volta quanto avete impiegato?
Laura: Questa volta ci abbiamo messo molto di più, 12 giorni!!! (ride) Fat Mike ha mille impegni e quindi dobbiamo sempre ottimizzare al meglio il tempo che ci dedica ma comunque siamo più che soddisfatte del nostro nuovo album.
Concordo, un ottimo pop-punk.

 

 

 

 

 

 

Però devo anche ammettere che ho notato una maggior professionalità e un sound più maturo rispetto a “Put out or get out” vostro precedente album.
Laura: Esatto, in questi anni siamo cresciute sia come song-writer che come musiciste. L’esperienza che abbiamo avuto in tou rcon gruppi del calibro dei “The Dickies” ,che ritengo i migliori nel genere ancora on the road, ci ha dato moltissimo.
Nancy: Poi considera anche il fatto che le canzoni del nostro vecchio album erano state composte molto prima rispetto alla loro incisione, eravamo ancora alle prime armi. Circa dopo averle suonate in giro per due anni e grazie a quel fortunato incontro con Fat Mike abbiamo avuto la possibilità di inciderle.


Se doveste fare una pubblicità per promuovere il vostro nuovo album cosa direste?

Laura: Immaginate un sound punk, potente e diretto unito alla dolcezza di quattro ragazze arrapate cosa ottenete?! “Panty Raid” ovviamente…un album che vi terrà compagni nei momenti in cui siete soli con voi stessi. (ride e mima momenti di “autogratificazione” maschile e femminile- ndr.)


Tra poco meno di una settimana inizierete il Deconstruction Tour con tantissime grandi punk band… paura?!…timori?!
Laura: Siamo le prime donne a calcare quel palco, ragazzi siamo nella storia!! (ride) Siamo molto eccitate di questo ma più che paura abbiamo in noi una gran voglia di spaccare il culo e dire la nostra!! Questo è stato il nostro quarto tour europeo ma abbiamo girato sempre per club e mai in occasioni grandi, ora è finalmente arrivato il momento di fare vedere chi siamo!!
Nancy: Quando registrammo il primo album Fat Mike ci promise che ci avrebbe portato in tour con i Nofx in Europa e appena saputo che stava progettando il Deconstruction lo abbiamo chiamato per fargli mantenere la promessa e quindi è stato costretto a portarci! (ride)


…e quale tra le tante punk band che partecipano al Deconstruction siete curiose di veder all’opera?

Nancy: I Nofx sono i nostri preferiti in assoluto li adoriamo sia come persone che come musicisti che troviamo insuperabili. Tra le altre band non vedo l’ora di vedere gli Strung Out, sono potentissimi e davvero incredibili!!
Laura: Concordo con i Nofx ma non dimentichiamoci dei Real McKenzies che amiamo e con i quali siamo appena stati in Tour in Canada.


Cosa pensate del nuovo album dei Nofx e dei Lagwagon?

Nancy: Per contratto siamo costrette a dire che è bellissimo ed incredibile (ride). Sto scherzando, è veramente un bell’album non c’è che dire, come del resto anche tutti i loro precedenti album. Personalmente però, anche per maggior vicinanza al nostro sound, preferisco i vecchi album come “Ribbed”, “White trash…”tanto per citarne alcuni.
Laura: Forse dai Lagwagon mi aspettavo qualcosina in più sinceramente, però niente male. I Nofx invece incredibili come sempre, siamo le loro più grandi fans.


Tra le nuove band della scuderia Fat Wreck quali ti piacciono di più?

Laura: C’e una nuova band inglese su Fat Wreck della quale non ricordo il nome che ha una cantante donna, li ho sentiti e ci piacciono a tutte molto. Tra le altre ti posso dire i Lawrence Arms con i quali abbiamo diviso varie volte il palco e ci siamo sempre trovati più che bene.


Se dovessi andare a vedere cosa trovo nel vostro cd player in questo periodo cosa troverei?

Nancy: Nel mio troveresti sicuramente i Donots che in America sono dei perfetti sconosciuti ma siamo appena state in Germania e li sono davvero famosissimi. Infatti c’è ora un mezzo progetto della Fat Wreck di pubblicare l’album per il pubblico americano. Però tra i miei album che porto sempre con me non deve mai mancare “…and out come the wolves” dei Rancid
Laura: Invece io in questo periodo sto ascoltando vecchie cose come i Ramones, Misfits e i primi dei Dickies, avranno più di dieci anni quegli album però la freschezza del loro sound è unica.


Tante ragazze si stanno avvicinando al punk in questo periodo, cosa pensate di questo fenomeno?
Laura: Sinceramente non la penso come te. Non ci sono tante girl punk-band in giro. Il fatto è che magari risaltano più agli occhi essendo il campo musicale, e in special modo quello punk, un affare prettamente maschile ma io non trovo che ci siano tutte queste band al femminile. Le Donnas e noi e poco altro vedo in giro con una line-up tutta femminile.
Nancy: Questa sera suoneremo con le Motorama un gruppo di Roma e siamo molto contente.Ci capita raramente di dividere il punk con altre ragazze Le abbiamo sentite prima e ci piacciono, hanno quel sound un pò grezzo e ruvido davvero coinvolgente. Give it up for Motorama!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: