Festival Replik’Arts – 2ème édition – Day 2 (13 maggio 2017 – Toulouse/FRA)

Festival Replik’Arts – 2ème édition – Day 2 (13 maggio 2017 – Toulouse/FRA)
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Dopo il concertone dei Boikot il giorno prima, sabato 13 maggio 2017 la festa a Toulouse in Francia doveva proseguire.

Arrivato all’area dell’università dopo una giornata di relax, ho visto subito qualcuno dei Non Servium e degli Arkada Social. Quattro chiacchiere con tutti quanti e poi finalmente mangiare qualcosa. Infatti proprio per questo motivo mi sono perso il live della prima band della serata, una band stile Punk di Tolosa.

Seconda band della sera: i baschi degli Arkada Social. Li avevo visti l’anno scorso a Valencia e già lì mi erano piaciuti. Infatti le loro canzoni stile Oi!/Street Punk entrano nelle orecchie facilmente e sono molto belle da ascoltare. Ammetto che il gruppo non lo conosco ancora benissimo, ma le canzoni che conoscevo già e che mi piacciono le hanno fatte tutte. Generalmente un live molto bello e coinvolgente, infatti questa band la voglio conoscere ancora meglio.

Avanti coi madrileni dei Rude Pride. Anche loro li avevo già visti anni fa – in quel di Monza. Ma quella sera l’aveva rovinata qualche pirla convinto che le botte facciano parte di un concerto (personalmente ai concerti ci vado per ascoltare buona musica, stare con “gente nostra” e far festa, ma sono punti di vista). Comunque sia, da quando li avevo visti, questi ragazzi tecnicamente sono cresciuti. Fanno un Oi! semplice senza troppi sperimenti, ma quello che fanno, lo fanno benissimo. E considerando che sono ancora giovani, credo proprio che ne sentiremo parlare.

Chiusura col botto? Decisamente sì. Perchè i Non Servium non sono una band qualsiasi. Tutti quelli che erano stati al loro concerto organizzato dai Bologna City Rockers sanno di cosa parlo. Il gruppo di Mostoles (Madrid) è un’autentica certezza. Ottimi musicisti e infatti i loro live sono sempre pieni di energia e “cattiveria”. I pezzi che piacciono a tanti, tantissimi di noi li hanno fatti quasi tutti, come “A.C.A.B.”, “Todos al Suelo”, “Torpedos”, ecc. E così si sono confermati una garanzia in termini di live coinvolgenti e energici.

Il festival in se si è concluso qui. Io personalmente domenica prima di tornare in Italia ho trovato ancora tempo e modo per fare un giretto con un amico italiano nel centro di Toulouse. Prima del volo di ritorno in aeroporto ho incontrato per un saluto il grandissimo Amico Juankar dei Boikot e qualcuno dei ragazzi dei Rude Pride. Volo di ritorno alle 21, arrivo a Malpensa alle 22, partenza con un pò di ritardo causato da qualche problema legato alla mia assistenza e arrivo a casa alle 2. Stanco, ma molto felice. Au revoir, Toulouse! MERCI!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: