FILIPPO ANDREANI: La prima volta

FILIPPO ANDREANI: La prima volta
A cura di   |     |  
 1 Commento
FILIPPO ANDREANI: La prima volta

Eccolo qua, il disco che mi mancava!
Il disco che segna il ritorno di Filippo Andreani a quelle sonorità che me l’hanno fatto conoscere tanti anni fa, ma strizzando sempre l’occhio alla musica cantautorale tanto cara alle persone che amano anche sedersi ad un tavolo e lasciarsi cullare dalla sua chitarra e dalle sue parole.
Un disco che inizi ad amare dalle prime inconfondibili parole di Adelmo Cervi fino ad altre parole nel finale, parole che non vi dirò di chi sono per non rovinarvi la sorpresa, ma sappiate che difficilmente non vi emozionerete, e nel mezzo c’è di tutto, ci sono i racconti di una vita, i ricordi non necessariamente suoi e tante citazioni per i tanti compagni di strada. Ad accompagnarlo in questo disco i Linea, la loro mano si sente e, unita alle già note capacità di Filippo rendono i brani molto piacevoli e scorrevoli. Non esagero se penso che Joe Strummer e De André hanno fatto una gran chiacchierata nella sua testa.
Dicevo tanti i compagni di viaggio anche nel disco, Marino Severini dei Gang nello splendido pezzo dedicato ad Adelmo, non poteva mancare Sigaro della Banda Bassotti nella canzone dei ricordi romani, bellissimo in contrasto tra la voce rude di Steno (Nabat) e la dolcezza del testo di Tito, RobiGröp e Rob (Temporal Sluts) nella tirata Veloce, per finire con gli Ultras del Como nel commovente tributo a Stefano Borgonovo.
Non ho paura a dire che oggi, nel 2015, posso ancora commuovermi ascoltando della musica, anche se nel mio cuore si benissimo che non si tratta solo di musica.
Registrato e mixato da Davide Lasala all’Edac Studio di Como, masterizzato da Stefano Giungato, produzione artistica di Filippo Andreani, Linea e Davide Lasala, arrangiamenti di Davide Lasala, Luca Bossi e Filippo Andreani. Tutti i testi e le musiche sono di Filippo Andreani, tranne “Gigi Meroni” scritta con Luca Ghielmetti.
Hanno suonato oltre ai Linea:
Franco Barbera al pianoforte
Luca Bossi rhodes, juno, hammond

Tracklist

01) canzone per Delmo (con Marino Severini -Gang, intro Adelmo Cervi)
02) e Roma è il mare (con Sigaro – Banda Bassotti)
03) che ti sia lieve la terra
04) Gigi Meroni
05) il prossimo disco dei Clash
06) Tito (con Steno – Nabat)
07) Veloce (con Rob – Temporal Sluts e Robi – Atarassia Gröp)
08) lettera da Litaliano
09) Numero Nove
10) 30 gennaio 2014


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: