Finalmente Boia fermato per Abu-Jamal

Finalmente Boia fermato per Abu-Jamal
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Finalmente Boia fermato per Abu-Jamal

Boia fermato per Abu-Jamal

Stop all’esecuzione di Mumia Abu-Jamal. Un tribunale d’appello federale ha infatti annullato la condanna a morte del 1982 per l’uccisione di un poliziotto. Il giornalista americano è da anni ormai il simbolo della lotta internazionale contro la pena di morte. Mumia Abu-Jamal, il cui vero nome è Wesley Cook, attivista delle Pantere Nere, scrittore e giornalista statunitense ha oggi cinquantatre anni. Ventisei anni dopo la condanna che gli ha cambiato la vita potrebbe vedersi commutare la pena di morte in ergastolo. Ci sono ancora speranze, quindi, per il giornalista, che, però, si è visto respingere la richiesta di un nuovo processo per poter provare la propria innocenza.

L’omicidio per cui è stato condannato è quello di un poliziotto, Daniel Faulkner, morto in una sparatoria che ferì anche lo stesso Abu-Jamal, avvenuta il 9 dicembre del 1981 nel quartiere sud di Philadelphia. Mumia si trovava là per aver accompagnato come tassista un cliente in quella zona della città. Il lavoro da tassista era stato un ripiego per poter continuare a mantenere la propria famiglia, dopo essere stato licenziato da una delle stazioni radio dove era impegnato come giornalista. Mumia Abu-Jamal, infatti, era diventato un personaggio piuttosto scomodo negli anni Settanta.

Come giornalista radiofonico ha ottenuto numerosi riconoscimenti ed era soprannominato «la voce dei senza-voce» per la sua critica della corruzione di polizia e dirigenti politici locali. Nonostante l’assenza di precedenti giudiziari, l’inchiesta, per altro molto discussa, che seguì la sparatoria portò Abu-Jamal davanti al tribunale di giustizia della Pennsylvania. Mumia venne condannato per l’omicidio del poliziotto. Da allora, Abu-Jamal è nel braccio della morte, nonostante nel giugno del 1999 il sicario Arnold Beverly abbia confessato a uno degli avvocati di Mumia di essere l’autore dell’omicidio di Faulkner, in un quadro di collusioni tra polizia e mafia. Tale confessione non è mai stata tenuta in considerazione.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: