GAZA STRIPPERS: From the desk of Dr.Freepill…

GAZA STRIPPERS: From the desk of Dr.Freepill…
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
GAZA STRIPPERS: From the desk of Dr.Freepill…

Ritorno in bellezza per gli americani GazaStrippers dove miltita niente meno che RickSims,ex Supersuckers,ex Didjits(…viricordate killboy powerhead degliOffspring?).dopo essere stati scaricatidalla Lookout records,per i quali avevanorealizzato un gran bel disco come 1000watt confessions,approdano sulla piccolatichetta italiana Nicotine records,che per laprima volta riesce a produrre una bandinternazionale di un certo rilievo.In questoalbum lo stile dei Gaza Strippers noncambia di una virgola rispetto al loro lavoroprecedente,hard punk n`roll con assolazzidi chitarra piazzati un pò qua e là e canzonidivertenti e che si stampano nel cervellosubito al primo ascolto.Riuscitissima lacover di sheer heart attack dei Queen cherisulta l`episodio piu divertente dell`album inquanto gli americani la interpretano a modoloro ma senza stravolgela troppo…il discocomunque scivola via che è un piacere enon pesenta cadute di tono,si ascolta ipezzi uno dietro l`altro,iniziando in bellezzacon una grande almost instant karma,poi lacover dei Queen che già hocommentato,passando per la piu tranquillarodan e finendo con 3 tracce live registratein Svezia:la prima è my car,pezzo giàpresente sul precedente album,poi ci sonoaltre 2 cover,Sempre dal vivo,di cui una deiBlue Oyster Cult della durata di 8 minuticon tanto di assolazzo di chitarra comefacevano i Guns n`Roses ai beitempi.questo pezzo però non mi piace emi fa realmente i coglioni a fette ma credoche questa sia l`unica cosa che non mipiace di questo album.consigliato a tutti gliamanti del rock n`roll….


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: