GIORNO DI PAGA / EX-MAQUINA Split CD

GIORNO DI PAGA / EX-MAQUINA Split CD
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
GIORNO DI PAGA / EX-MAQUINA Split CD

E’ finalmente uscito questo split atteso da diversi mesi da chi apprezza i Giorno di Paga. L’attesa viene però ben ripagata dall’ottima qualità sonora del prodotto e soprattutto da dodici pezzi molto interessanti. In coppia con i tedeschi Ex-mAquina, che ben si adattano al gruppo italiano sia come stile che come approccio alla musica, i nostri presentano sei nuovi brani ancora una volta rigorosamente cantati in italiano e con l’ormai completa integrazione del sax di Antonio nel suono della band. I Giorno di Paga vanno considerati una vera realtà dello ska-core italiano sia per le buone capacità compositive che per l’omogeneità del sound di queste nuove canzoni. Tutto ciò fa anche capire quanto sia importante una certa esperienza live e in studio per ottenere dei risultati sempre migliori. Le sonorità dei pezzi sono ben equilibrate senza che prevalga troppo il suono squillante del sax o le ritmiche della chitarra. Saturnia e Fuochi d’Artificio sono a nostro giudizio i pezzi più belli, se bisogna fare una selezione. Va però segnalato anche il brano quasi interamente strumentale Zona, che, come hanno spiegato i Giorno di Paga, è il risultato o meglio lo sfogo di un momento di difficoltà compositiva (chi compone sa cosa significhi…). Ma c’è spazio anche per melodie più malinconiche in Clochard e va citato il crescendo strumentale molto riuscito di La Sonda. Gruppo valido!Sulla stessa lunghezza d’onda sono gli Ex-mAquina che hanno però un suono più cupo e aggressivo soprattutto nei ritornelli dei pezzi. Dei sei pezzi proposti va precisato che Toxic Hate e Just A Friend sono tratte dall’album “Take It Or Leave It” del ’99. La formazione tedesca è composta da sax e tastiere (tipo Hammond) oltre a basso, chitarra e batteria ovviamente e i pezzi sono cantati in inglese ad eccezione di Empty Words (Laut & Leer) che è in tedesco. I pezzi dalle ritmiche più coinvolgenti e più belli sono proprio Time Machine, Empty Words (Laut & Leer) e Just A Friend. Ma la più pestata è Toxic Hate, mentre in Profit Pack, cantata dalla sassofonista, emergono sonorità un po’ reggae e un po’ psichedeliche. Anche gli Ex-mAquina si mostrano quindi come un valido gruppo anche se va detto che la parte migliore del cd è la prima… I titoli: Saturnia – La Sonda – Clochard – Zona – Prima Persona – Fuochi d’Artificio (Giorno di Paga) – Time Machine – Empty Words (Laut & Leer) – Each Day – Profit Pack – Toxic Hate – Just A Friend (Ex-mAquina).


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: