Good Charlotte: clicca e vinci!

Good Charlotte: clicca e vinci!
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Good Charlotte: clicca e vinci!

DNA CONCERTI
PRESENTA
LA PRODIGIOSA BAND CHE HA VENDUTO
9 MILIONI DI ALBUM
IN TUTTO IL MONDO
E’ IN ITALIA
PER PRESENTARE
 IL TANTO ATTESO
NUOVO ALBUM
GOOD MORNING REVIVAL
GOOD CHARLOTTE
09/06  Milano Idroscalo
10/06  Roma Tendastrisce

 Partecipa al concorso per vincere un biglietto del concerto! Manda una email con i tuoi dati e la data per la quale partecipi a contest@punkadeka.it!
 
Già dai passaggi introduttivi del quarto album dei GOOD CHARLOTTE, GOOD MORNING REVIVAL si percepisce che la prodigiosa band che ha venduto oltre 9 milioni di album nel mondo ha voluto, per il 2007, rivoluzionare le sue sonorità.
 Quando con il punk si diventa grandi.
La loro musica si ispira ai Clash e al punk anni Settanta, coniugati in stile Blink 182 e Third Eye Blind.
Il disco di debutto: “Good Charlotte” esce nel 2000, introducendo la band e il suo garage-punk melodico alle platee di tutto il mondo. L’anno che segue va avanti a suon di live, mente i videoclip di “Little Things”, “Motivation Proclamation” e “Festival Song” vanno in rotazione su MTV.
Tra febbraio e maggio i Good Charlotte registrano il secondo LP, “The Young And The Hopeless”, pubblicato nel tardo autunno in America e all’inizio del 2003 in Europa. Alla batteria manca Aaron, passato ai Wakefield; nel disco suona Josh Frese, ma il nuovo membro ufficiale poi sarà Chris Wilson. Il successo è uno tsunami: quattro singoli (su tutti “Anthem” e “Lifestyles Of The Rich And Famous”) e 20 mesi on the road, per un totale di oltre 4 milioni di copie vendute. Cifre pazzesche.
I Good Charlotte finiscono in TV al Saturday Night Live e sulle copertine di Rolling Stone e Alternative Press. Mentre accade tutta questa montagna di cose, la band trova anche il tempo per partecipare ai dischi di Mest e N.E.R.D., per portare avanti i marchi di abbigliamento Level 27 e Made e per lanciare una linea di giocattoli. I due Madden mettono in piedi un’etichetta tutta loro, la DC Flag, che esordisce nel 2004 pubblicando i dischi di Lola Ray e Hazen Street.
Ovvio che quando i cinque si chiudono in studio da marzo ad agosto 2004 per incidere il nuovo lavoro, le attese intorno al fenomeno Good Charlotte montino come panna. In autunno “The Chronicles Of Life And Death” è pronto, in ben due edizioni diverse (“Death Version” e “Live Version”), e lascia molti a bocca aperta: potente, compatto ed eclettico (ci sono anche tastiere e una sezione di archi), snocciola mid-tempo e pezzi più tirati in un affresco rock a tutto tondo. I ragazzini cresciuti a pane e pop-punk sono maturati.
“Good Morning Revival” diventa un festival del ritardo: annunciato per giugno del 2006, viene più volte rimandato fino ad arrivare al 27 marzo del 2007. Per fortuna dei fan, almeno il brano “Keep Your Hands Off My Girl” comincia a girare sin da settembre del 2006.
 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: