I primi passi del punk in Cina

I primi passi del punk in Cina
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Iniziamo un nuovo viaggio per scoprire e conoscere la scena punk cinese.
我只有音乐 “Ho solo la musica” Underground Baby

 

La nascita del rock in Cina coincide l’uscita del cd “Rock’n’Roll on the New Long March” di Cui Jian nel 1988, e la sua successiva esibizione durante laprotesta di Tiananmen dell’anno successivo. Questa scoppiò per denunciare la corruzione del governo e le pressione della censura sugli intellettuali, e che finì con una repressione dell’esercito, sotto il controllo del Partito Comunista Cinese, causando circa 3000 morti. L’inno che accompagnò la protesta fu “Nothing in my name” di Cui Jian, e l’immagine del ragazzo con le buste della spesa che ferma un carro armato è di questo periodo.

In realtà le prime infiltrazioni del rock c’erano state già negli anni ‘80, con l’arrivo di studenti stranieri in Cina, che doppiavano le loro cassette agli amici cinesi, aprendo loro il mondo dello yaogun, “rock” in cinese, e del pengke, “punk”.

Per vedere le prime band punk all’opera dobbiamo aspettare la fine degli anni ‘90 e l’apertura dello Scream Club, nell’aprile 1998, con le esibizioni di Catcher in the Rye, Underground Baby, Reflector, Brain Failure, 69 ed altri gruppi che, successivamente, andranno a formare il Wuliao Contingent (lett. “l’Esercito Annoiato”). Ben presto però lo Scream Club chiude e al suo posto viene fondata l’etichetta Scream Records.

 

I Catcher in the Rye, che prendono il nome da un romanzo di J.D. Salinger, sono Xiao Wei alla voce,  Su Yang alla batteria, Liu En alla chitarra e Da Le al basso. La loro musica è veloce, allegra e spensierata, caratterizzata dal timbro acuto del frontman, e sempre molto curata; i titoli dei loro pezzi si rifanno ad opere letterarie: Lu shang, “On the road”, per esempio, è un chiamo riferimento a Kerouac.

 

 

Gli Underground Baby, invece, sono formati da Gao Wei, alla voce e chitarra, e suo fratello batterista Gao Yang, due ragazzi che non avevano voglia né di studiare né di lavorare, e che dedicavano tutto il loro tempo alla musica. Ispirandosi all’idea basilare del punk inglese del ’77, le loro canzoni sono una critica alla società, troppo attaccata ai soldi, accompagnate da brani nichilisti.

I loro brani sono sporchi, trasmettono energia e rabbia, proprio come i Sex Pistols agli esordi o i Dead Kennedys.

 

Attualmente entrambi i gruppi si sono sciolti, anche se non c’è nessuna dichiarazione ufficiale, infatti è difficile reperire materiale su di loro, ma la loro esperienza  ha aperto la strada alle nuove band punk che, seguendo le loro orme, hanno cominciato ad uscire allo scoperto.

Bisogna ricordare che i musicisti per emergere devono superare sempre l’ostacolo della censura, che vedeva il rock come “spiritual pollution”, per l’ideologia “Sex, drugs & rock’n’roll”; quella censura che nei primi anni ’90 fermò il tour cinese di Cui Jian, e che nel 1993 ridusse il rock all’inattività proibendo la vendita di alcuni cd e cassette, e la trasmissione di concerti sia in tv che in radio. Questo silenzio durò fino al ’97, quando fu possibile riprendere le importazioni di cd dall’Occidente, le trasmissioni da Hong Kong, , i concerti, ma che fu superato soprattutto grazie  all’avvento di internet.

 

Underground Baby 地下婴儿

觉醒– Wake up

http://www.tudou.com/programs/view/c0-B9ev2Gec/

 

都一样È tutto uguale

http://www.tudou.com/programs/view/kDKW5G-FmCk/

 

Catcher in the Rye 麦田守望者

在路上– On the road

http://www.tudou.com/programs/view/jGw_IgSqSTY/

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: