LATEXX TEENS: Moloko & Ultraviolence

LATEXX TEENS: Moloko & Ultraviolence
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

LATEXX TEENS: Moloko & Ultraviolence

La scena cyber italiana ci sta veramente regalando delle grandi soddisfazioni! Dopo i Dopestars Inc. che all’estero stanno andando molto bene, ecco i Latexxx Teens col loro misto di rock elettronico, metal, punk e glam.
Il primo riferimento che mi viene in mente ascoltando la iniziale Genesis of Te(chn)ocrazy sono i Deathstars, anche se i LXT hanno un tocco elettronico più accentuato, il che rende tutto più affascinante…è incredibile come questa band riesce a prendere tutto ciò che di buono c’è nei generi che mischia, tirandone fuori una miscela semplicemente irresistibile: il riffing metal con ‘sti chitarroni rumorosi tocca l’apice nel groove irresistibile di Machine zeit, che a mio avviso è anche il pezzo migliore dell’intero EP: veloce, dal ritornello coinvolgente, come dicevo, con la chitarra che crea un groove devastante…se non fossimo in Italia sarebbe una sicura hit. Dopo questa c’è (S)aint (R)evolution, puro Marylin Manson epoca “Antichrist Superstar”, lenta, pesante e dalle vocals sofferte, e con una parte di tastiera fondamentale.

Viral Sublimination mischia Rammstein e Techno, un tentativo coraggioso e inedito, assolutamente ben riuscito e Requiem for a dream chiude il cd senza mostrare un calo nel livello delle composizioni…Quando ricevo questi cd da recensire io mi intristisco, mi viene la tristezza dentro, perchè penso a questa band, grandiosa, a tutti i loro effetti sonori, il loro look esagerato, a quanto sono professionali in sede live…poi penso che se gli capita di suonare oltre il pub sotto casa possono giusto aspirare alla “Sagra della Melanzana” del paesino di fianco.

Una band come questa dovrebbe prendere armi e bagagli e trasferirsi altrove, dove la sua creatività non è vista come un fastidio, ma come potenziale portatrice di cultura…
Un pezzo come Machine zeit non deve essere suonato sempre davanti ai soliti 4 amici, cazzo, deve avere un video in heavy rotation in televisione! Essere in radio! LXT, scappate, finchè potete, andate via da questo paese che uccide la vostra creatività e i vostri sogni e vi ridurrà ad altri 4 musicisti falliti solo perchè cercavano di fare una musica troppo personale e non le cover di Vasco.
Giudizio: Fuori dall’Italia sarebbero delle rockstars

Tracklist:
1- Genesis of Te(chn)ocrazy 2- Millennium Nightmare (United Shit of America) 3- Machine Zeit 4- (s)Ain’t (r)Evolution 5- Viral SublimiNation 6- Requiem For A Dream


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >