Lorenzo Dinelli tra passato, presente e futuro

Lorenzo Dinelli tra passato, presente e futuro
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Lorenzo Dinelli, per tutti Lorenzone, leader dei compianti Seed’n’Feed, che ci ha parlato del suo nuovo progetto (Dinelli & The SNF Ensamble) e dei suoi piani futuri.

lorenzo--960x600

Ciao Lorenzo! Innanzitutto presentati, per chi ancora non ti conosce.

Ciao Qui Lorenzo Dinelli, ho suonato e cantato nei Seed’n’Feed per oltre 15 anni facendo diversi dischi e concerti in giro per la penisola e in Europa. Nello stesso periodo ho messo in piedi Indigo ( Punk rock band) con Ale Paolucci ex- Raw Power e abbiamo fatto altrettanti dischi e concerti. Per non farmi mancare nulla poi ho tirato su con altri amici scalmanati un gruppo HC di nome D-Rod con il quale abbiamo 2 Ep all attivo. È gia qualche anno che scrivo e registro anche pezzi in acustico da solo e quest’ anno grazie ad un crowfunding è uscito il mio primo disco solista accompagnato dai musicisti che hanno fatto parte dei Seed’n’feed, il progetto si chiama Dinelli & the SNF Ensemble.

Parlaci un po dei tuoi progetti, a partire dai compianti Seed’n’Feed.

Come appunto ti dicevo i miei progetti sono a parte i Seed’n’Feed, quelli sopra citati, con i quali suoniamo e produciamo musica. Anche il nuovo progetto solista essendo poi un Ensemble occupa parecchio del mio tempo dedicato alla musica. Inoltre c’e’ un periodo preciso, cioè quello di carnevale, in cui suoniamo per i rioni Viareggini con un gruppo ska-punk i “POsalFiasco”. Rivisitiamo tutte le canzoni tradizionali foxtrot anni ’20-’30 del Carnevale in versione appunto ska-punk: una delle esperienze più divertenti a cui abbia mai partecipato! Meno male dura solo un mese l’anno, il fegato ringrazia!

Che dire del tuo nuovo progetto? Come è nata l’idea?

L’idea è nata dopo anni gestazione. Io ho sempre scritto e pre prodotto molto da solo, ed era da un po’, finiti i Seed’n’Feed che pensavo di fare qualcosa di più intimo e in chiave solista. Poi alla fine mi sono ritrovato a suonare con i miei amici, ed è nata l’ Ensemble con Fabio (batterista dei SNF), Giacomo (ex chitarrista SNF), Michele (mio cugino nonché contrabbassista) e Matteo (chitarra degli Indigo): perchè suonare da soli a volte è una gran rottura di coglioni!  Ma prometto che tra i vari progetti ci sarà anche un Ep solo voce e chitarra.

Sei sempre stato un artista sempre molto attivo e polivalente: dal punk-rock, all’hc melodico fino ad arrivare al rock italiano.
Dove trovi le tue ispirazioni per così tanti progetti?

NO Rock Italiano no!!! Mii mette tristezza! (ride, n.d.r.)
Comunque caspico sia difficile trovare un altro nome. Per me è una via di mezzo tra il rock ed il folk…
La vivo più cosi. Poi sticazzi sia quello che sia…
A me la Musica se buona piace tutta! Non sono un integralista ne del r’n’r, ne del punk ne di altri generi. Mi ha sempre incuriosito la buona e la bella musica che sa trasmettere qualcosa a prescindere dal genere in cui la vogliamo inserire.
Per cui consumo dischi che vanno dal rock all’ elettronica, fino al folk passando dal cantautore.
Difficile dirti cosa mi piaccia di più: ovviamente non rinnego le mie radici di punk rocker, ma col tempo mi rendo conto i miei gusti si sono ampliati e a parte tanta merda mainstream ( facilmente riconoscibile come merda) mi piace scoprire sempre nuove cose e non avere pregiudizi. Ciò che comunque mi ha ispirato sono sicuramente i progetti dove si nota una certa vena melodica, dove i minori forse a volte la fanno da padrone (anche se non è sempre cosi’). Credo che ci sia una disco per ogni situazione/stagione/mood/stato d’animo.
Magari dopo aver lavorato 10 ore e sono morto di sonno, gli Slayer non sono proprio la cosa giusta in quel momento, questo voglio dire. Mentre quando ti girano i coglioni possibile ti possano aiutare parecchio a scaricare un po’ di tensione.

Cosa dobbiamo aspettarci da Indigo, D-Rod e Dinelli & The SNF Ensamble per l’immediato futuro?

Da questi progetti sicuramente dovete aspettarvi dischi! Concerti quando ce ne sarà l’occasione, ma soprattutto la voglia di fare sia registrazioni che live con tutta l’intensione e l’ispirazione che meritano, senza alcuna scopo se non quello di farli bene, divertirsi, al massimo delle mie possibilità.
Non importa se mi aiuteranno ad esser più conosciuto o meno, so solo che quando lo farò, voglio che si possa riconoscere tutta la mia buona intensione nel far una cosa fatta bene ed estremamente sentita. Stop. Come ho sempre cercato di fare.

Tornando per un attimo ai Seed’n’Feed: dopo l’ultimo concerto al Dialma Ruggero di spalla agli Against Me! è possibile un vostro ritorno sulle scene?

Non credo sia possibile un vero e proprio ritorno…
Credo che il progetto, come ho detto più volte, sia finito.
Ma per il piacere di stare insieme e far la cosa che ci riesce meglio, puoò esser che ci siano delle sorprese come sporadiche reunion “ for just one night”. A volte ridendo se ne parla, ma la realtà è che siamo tutti straimpegnati ed incasinati.

Grazie mille Lorenzo, se vuoi lascia un saluto ai lettori di punkadeka ricordando loro tutti i tuoi canali.

Ciao lettori di Punkdeka! A tutti: scaricate! Duplicate, passatevi mp3 insomma fate della nostra musica quello che volete è li per voi: da scaricare su www. Inconsapevolerecords.com buona parte dei dischi dei SNF ( tutti!), INDIGO ( tutti!!) , D-ROD ( idem)… quindi sono vostri! Ne abbiamo fatti troppi perché rimangano solo nell’etere e non finiscano anche un po’nelle vostre orecchie! Quindi almeno provate a farvi un giro! Poi su spotify, i tunes o tramite un contatto diretto con noi potete acquistare anche copie fisiche! A presto!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: