LOS FASTIDIOS: Ora basta

LOS FASTIDIOS: Ora basta
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LOS FASTIDIOS: Ora basta

Ancora freschi di una revolution all’interno della band ecco i Los Fastidios di Enrico nuovamente sulla strada, del resto, la strada è il luogo ideale dove incontrare la banda fastidiosa che ormai da un lustro ci accompagna con il suo CombatOi!, certamente l’originalita’ non è richiesta quando a farla da padrone sono i testi e le liriche pesanti piene di rbellione nei confronti di una borghesia che sa produrre odio e violenza nei riguardi di un proletariato relegato ad una “storia senza tempo” che non cambiera’ mai.Questo mini CD, emblematica la copertina, contiene 4 brani tra cui la cover di Partisans della Brigada Flores Magon, che vi consiglio caldamente, è sicuramente un passaggio obbligato per la band che da tempo è in giro per concerti in tutta Europa e non solo, impegnata in varie attivita’ soprattutto la battaglia animalista oltre all’antifascismo e antirazzismo, temi oggi dimenticati dalle piu’ blasonate punkband a favore piu’ verso un odiens adolescente bisognosa piu’ di scosse adrenalinsociopolitiche che di ormoni vaganti in forma canzone…giusto per non perdere l’essenza del PUNK, quello delle origini per intenderci.All’interno del CD ci sono due video, “Animal liberation” e la nuovissima “Rabbia dentro al cuore” per non dimenticare le prove di fascismo in quel di Genova, attuate dalla banda armata che ci governa, e dove a rimetterci la pelle per tutti è stato Carlo Giuliani.Come dicevo precedentemente non aspettatevi delle novita’ nel sound, ci hanno abituato bene i fastidiosi, una variante al tema la potrete notare in “La mia liberta’”.Comunque sia, a me i Los fastidios piacciono cosi’ come sono, è una mia opinione…”la mia liberta mai nessuno la gestira’”.Un arrivederci a Lippo ed Elena ed un ben arrivati a Denny e Alvise.“La storia senza tempo” continua…con la banda fastidiosa nelle strade delle nostre citta’.Mi preme ricordare che il CD è dedicato a DAX e Rachel Corrie due vittime dei nuovi fascisti.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: