MAD CADDIES: Just One More

MAD CADDIES: Just One More
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
MAD CADDIES: Just One More

Sono tra i più acclamati interpreti dello ska-core americano, ma quasi da subito si sono preoccupati di chiarire che i Mad Caddies sono anche altro, come il precedente “Rock the Plank” lasciava intendere. Adesso, con il nuovo “Just One More” (un presagio nel titolo?) i sei di Santa Barbara continuano a percorrere la strada della contaminazione, giocando con il Dixieland e l’hardcore, lo ska e il reggae e unendo il tutto in quello che non riusciamo a non definire come “Mad Caddies style”. Chi si aspettava qualcosa di piùclassico (e banale) forse rimarrà deluso, Sascha e soci, ormai al quarto album, se ne fregano delle etichette, qualche volta scrivono pezzi non entusiasmanti -“Rockupation”- ma il più delle volte riescono a mischiare tutte le loro influenze in maniera perfetta, come ad esempio nel westernriveduto e corretto della title track, o nella più scoppiettante “Contraband”, e come si fa a non citare “Leavin”, con il suo giro di fiati irresistibile. Certo è che dopo il quarto disco questa formula inizia a mostrare i suoi limiti, e pur riconoscendo ai Mad Caddies bravura e capacità in quantità non possiamo non notare che con il tempo i brani si fanno sempre più prevedibili e scontati, di per se non una brutta cosa -pensate ai Ramones, per fare un esempio clamoroso- ma forse, per chi crede nella commistione continua dei generi, sarebbe il caso di pensarci.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: