MALAHIERBA: Regole chiare…Risultati incerti

MALAHIERBA: Regole chiare…Risultati incerti
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

MALAHIERBA: Regole chiare…Risultati incerti

Bologna marzo- aprile 2002. Nasce grazie alla RiotRecords di Milano il secondo disco dei Malahierba, quartetto bolognese interessante. Il secondo dopo ‘…Ma perchè mi passi sempre i cartoni?!?’, e ne riprende alcuni brani.

Fulminanti, rapidi, cattivi, insubordinati e una splendida voce HC incredibilmente femminile, Eli, che finalmente trova un ottimo impiego della nostra lingua madre in un genere in cui non ha ancora trovato un vocabolario ritmico decente.
Batteria devastante e precisa alla velocità di un treno in corsa (Mirko anche dei Lickety Split), sorregge il lavoro ritmico di maniera di chitarra e basso. Kaya urla dissonanze sguaiate facendo i cori. Semplice e puro HC, ma cantato in italiano(poche citazioni in spagnolo) che si crogiola della fortuna di aver trovato una voce tanto personale nel nostro panorama.

Molto meglio i pezzi iniziali con le linee vocali crude e urlate. Mi convingono meno le ultime canzoni più dolci e intime. Ma il giro chitarra-basso di ‘Gina’ è sorpendente. Ottimo lavoro.

Track List
1) El puro nectare2) Sensi seed3) Sudore4) Energia5) Noia6) Your bullshit!7) …adesso basta!8) Gina


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >