MALORE: Il Buio Attorno

E’ difficile parlare per me adesso dei Malore, è di qualche giorno fa la notizia che il gruppo ha deciso di fermarsi, quindi recensione postuma (spero solo per ora) de “il buio attorno”, seconda fatica dei kidz di Civita Castellana, attivi dal 2014.

Intro a cura di Gian Maria Volontè con lo splendido monologo de “la classe operaia va in paradiso”, poi un macigno in testa, travolto letteralmente da un’orda di parole pesantissime e pungenti, estreme, trasuda rabbia e disperazione in ogni singolo accordo, argomenti attuali ed affrontati in modo diretto, dentro ci troviamo la classe lavoratrice (come anticipa l’intro),  l’odio verso il capitalismo, la solidarietà verso i migranti, giusto per farvi capire come la toccano piano vi riporto il brevissimo testo di, appunto, “migranti”:

scusate se non siamo affogati, grazie di questa democratica accoglienza, sequestro del capitalismo e del suo indotto, grazie dello schiavismo e dei nuovi lager, troppi che ancora si ostinano a vivere

Tanti ospiti illustri hanno fatto parte di questo piccolo capolavoro, Cavalletta degli Assedio, Emanuele dei Nofu e Magna Cocce dei NoProve e c’è anche spazio per una cover dei Negazione. Pezzi dunque tiratissimi, ma ben chiari, che non hanno bisogno di essere ascoltati più volte per ancorarsi nel cervello, un minuto o poco più a canzone, salvo qualche eccezione per un disco che i fan dell’Hardcore, quello nato qui da noi all’inizio degli anni ’80, non faranno fatica ad amare. Spero davvero che sti ragazzi ci ripensino perché la scena Hardcore non può perdere un gruppo del genere.
Disco uscito a fine luglio 2017 frutto della collaborazione tra Tuscia Clan – Cantina Del Gojo Supporters, Passione Nera Records, Torpedos Roma, Sirboni Records, Impeto Records, MAD Productions, Non Ci Daresti Una Lira, foto di Michela Midossi, grafiche di Federica La Rude Laude.

Registrato e mixato da Francesco Tomei (Malore) presso il K2o studio, master di Raffaele Stopponi

tracklist
01. intro
02. salva un bambino
03. storie di attimi
04. e venne il giorno
05. restare vivo
06. solo rumore (feat. Cavalletta – Assedio)
07. la vostra libertà
08. nessun perbenismo
09. migranti
10. in memoriam (feat. Emanuele – Nofu)
11. produci consuma crepa (feat. Magna Cocce – NoProve)
12. tutto dentro (Negazione)
13. il buio attorno
14. quotidiana morte