MANGES

MANGES
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Una delle più note Punk Rock band Italiane non solo nel nostro paese ma che ha sventolato alta la nostra bandiera anche all’estero, dopo otto anni è uscito il loro primo cd ufficiale… ne parliamo con Andrea…
Dal 1993 la line up dei Manges è rimasta invariata (eccetto il secondo chitarrista) ..come vi siete incontrati e come è nata l’idea "Manges"?


AND: SONO ENTRATO IN CONTATTO CON MASS E MANUEL DIRETTAMENTE AL FINE DI ENTRARE NEL GRUPPO CHE STAVANO CERCANDO DI FORMARE… VOLEVANO SUONARE
PUNK ROCK CON INFLUENZE RAMONES E MISFITS. OVVIAMENTE ERAVAMO TUTTI E TRE PRINCIPIANTI ASSOLUTI E MAI CI SAREMMO ASPETTATI DI RIMANERE INSIEME COSì
TANTO TEMPO E RIUSCIRE A COMBINARE QUALCOSA DI CONCRETO. AVEVAMO UNA RAGAZZA ALLA VOCE E LA BAND SI CHIAMAVA "ANNIE AND THE MANGES". SOGNAVAMO DI FARE UN CONCERTO, POI SOGNAVAMO DI FARE UNA CASSETTA DEMO, POI SOGNAVAMO DI FARE UN
SETTEPOLLICI… E’ ANDATA BENE.


 Da buon PunkRockers siete sempre rimasti fedeli al vinile… recentemente  mi è arrivata una mail che mi chiedeva cosa fosse un 7"… Cosa ne pensate della nuova generazione fatta di Cd, MiniDisc, Mp3 etc… Secondo voi ci sarà sempre spazio per i cari e vecchi dischi?


AND:IL VINILE SARA’ SEMPRE PIU’ RELEGATO AD UNA RISTRETTA CERCHIA DI APPASSIONATI E COLLEZIONISTI… DEL RESTO ORMAI E’ DIFFICILE ANCHE SOLO COMPRARSI UN PIATTO… NON MI SONO RELAZIONATO ALLA NUOVA GENERAZIONE DI APPASSIONATI DI MUSICA… IO SONO FELICE DI AVER CONOSCIUTO IL PUNK ROCK ALLA FINE DEGLI ANNI 80 E DAL MIO PUNTO DI VISTA ANCHE SE FORSE INTERNET E CD RENDONO TUTTO PIU’ AGEVOLE, CHI SI AVVICINA AL PUNK OGGI TENDE SICURAMENTE A CONSIDERARLO PIU’ UNA "MERCE" E FORSE NON HA VISSUTO LA SENSAZIONE DI CONSIDERARE LA PROPRIA MUSICA PREFERITA COME UN "TESORO NASCOSTO" DA CERCARE CON PASSIONE… O FORSE SONO SOLO IO CHE MI TIRO PIPPE DA VETERANO.

 

 Avete suonato in Europa, Usa, in Canada è un pò per tutta la penisola…
Dov’è il posto migliore per suonare?


AND: IL LOCALE DOVE LAVORIAMO, LA SCALETTA DI LAS PEZIA. MA OVVIAMENTE STARE IN TOUR NEGLI STATI UNITI PER NOI E’ STATA LA COSA PIU’ EMOZIONANTE.

 


…e il vostro miglior concerto qual’è stato?


AND: DIREI IL RELEASE PARTY DEL NOSTRO ALBUM E QUELLO DELL’ALBUM DEI NOSTRI AMICI PEAWEES . JUGHEAD DEGLI SCREECHING WEASEL HA SUONATO CON NOI.

 


Cosa è cambiato nei Manges e attorno ai Manges in questi 8 anni?


AND: SONO CAMBIATE MOLTE COSE, SE NON ALTRO ABBIAMO 8 ANNI DI ESPERIENZA IN PIU’… LA SCENA E’ QUASI DEL TUTTO RINNOVATA E RIGENERATA E CHIARAMENTE ABBIAMO UN PESO DIVERSO, ALLA LUCE DI TUTTO CIO’ CHE ABBIAMO FATTO.
NON E’ CAMBIATO MOLTO NEL NOSTRO APPROCCIO ALLA MUSICA ANCHE SE SONO NATURALMENTE PIU’ SODDISFATTO DEGLI ULTIMI LAVORI. SIAMO DECISAMENTE PIU’ DISILLUSI,  CONSAPEVOLI DI CIO’ CHE FACCIAMO E UN TOT PIU’ SCONTROSI, ANTIPATICI E SACCENTI.

Avete suonato con numerose bands Internazionali (del calibro dei Queers, Marky Ramone, Mrt Experience…) e Italiane, con quali avete avuto il  miglior rapporto?

AND: I KOWALSKIS, I QUEERS, MEMBRI DEI RAMONES, GLI SMUGGLERS, SURFIN LUNGS, ABBIAMO CONOSCIUTO TANTE BANDS E RARAMENTE CI SIAMO TROVATI MALE.
ABBIAMO UN OTTIMO RAPPORTO CON GLI SCREECHING WEASEL ANCHE SE OVVIAMENTE NON LI ABBIAMO MAI SUPPORTATI O VISTI DAL VIVO. SIAMO MOLTO AMICI ANCHE CON BANDS OLANDESI E TEDESCHE COME APERS, SONIC DOLLS, BACKWOOD CREATURES…
IN ITALIA SIAMO MOLTO LEGATI ALLA NOSTRA SCENA LOCALE E IN PARTICOLARE AI NOSTRI FRATELLINI PEAWEES, COSì COME A MOLTE BANDS DELLA PENISOLA COME RETARDED, STINKING POLECATS, SEMPREFRESKI, SENZABENZA  E MOLTI ALTRI CHE ABBIAMO CONSOCIUTO E FREQUENTATO NEL CORSO DEGLI ANNI.


Nel Cd ci sono diverse collaborazioni di tutto rispetto, com’è stato lavorare con Joe King e Kitty Kowalsky? ..e come vi siete conosciuti?


AND: KITTY E’ LA CANTANTE DEI KOWALSKIS CON I QUALI ABBIAMO FATTO IL TOUR AMERICANO. CI HA OSPITATI A CASA SUA PER TUTTA LA DURATA DELLE REGISTRAZIONI
DEL NOSTRO ALBUM A NEW YORK. SIAMO ANDATI A REGISTRARE LA’ DOPO ESSER STATI INVITATI ALLE CELEBRAZIONI DEL 50 COMPLEANNO DI JOEY RAMONE CHE ERA SCOMPARSO DA POCO. CHIARAMENTE NON PER SUONARE, MA TRE PASS VIP CI SONO SEMBRATI UN BUON MOTIVO PER VOLARE LAGGIU’.
E’ LI’ CHE ABBIAMO RI INCONTRATO JOE KING CHE, SAPUTO CHE IL GIORNO DOPO ENTRAVAMO IN STUDIO, SI E’ OFFERTO DI PARTECIPARE AL NOSTRO DISCO.

 


 La Spezia – Punk Rock – Skaletta …Raccontaci di questi tre nomi che negli ultimi anni si trovano spesso insieme…


AND: ANNI FA, MENTRE LA SCENA LOCALE SI ARRICHIVA DI BANDS E PUNKROCKERS E AVEVA SCELTO COME SUA SEDE FISSA IL CLUB SKALETTA COME PUNTO DI INCONTRO PER
SERATE E BUONI CONCERTI, ABBIAMO DECISO PER GIOCO DI DARE UN NOME ALLA SCENA. ABBIAMO STORPIATO IL NOME DELLA CITTA’ IN "LAS PEZIA" PERCHE’ COSI’ E’ STATO SBAGLIATO NELLA BIOGRAFIA DEI RAMONES, DOVE SONO ELENCATI TUTTI I  CONCERTI DELLA LORO CARRIERA (HANNO SUONATO QUI NEL 91). E POI SUONAVA MEGLIO. AL MOMENTO "LAS PEZIA PUNKROCKERS"APPARE IN QUASI TUTTI I DISCHI DI MANGES E PEAWEES COME SU T-SHIRTS E GIUBBOTTI DEI KIDS DELLA NOSTRA CITTA’. LA SCALETTA E’ ORMAI UN CLUB IMPORTANTE PER LA SCENA ITALIANA E LA MAGGIOR PARTE DELLE BANDS DELLA PENISOLA VOLGIONO SUONARE DA NOI… ABBIAMO ANCHE FATTO SUONARE MOLTE BANDS STRANIERE… VENITE A TROVARCI.

 Sull’ultimo Cd è presente una cover di Cindy Lauper… cosa ascoltate  oltre al Punk Rock?


AND: IO ASCOLTO ANCHE POP ED HO GUSTI SFACCIATAMENTE COMMERCIALI.
INOLTRE COMPRO MOLTE COLONNE SONORE DI FILM. MANUEL ASCOLTA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE RAMONES, MATTEO ASCOLTA PRICIPALMENTE HARDCORE, MASS E’ ANCHE UN APPASSIONATO DI JAZZ E SWING E HA LAVORATO COME GRAFICO PER RAY GELATO. IN GENERALE SUL VAN, A PARTE CASSETTE MISTE DELLE NOSTRE BANDS PUNK PREFERITE, C’E’ MOLTO ROCK DEI FIFTIES, "LA VOCE DEL PADRONE" DI
BATTIATO E QUANDO ABBIAMO NOSTALGIA DI CASA, FABRIZIO DE ANDRE’.

Quali sono le band Italiane che apprezzi di più?


AND: I PEAWEES, I POLECATS E I RETARDED, I POPSTERS. IN GENERALE NON AMO TANTO LE BANDS CHE CANTANO IN ITALIANO, A PARTE ALCUNE ECCEZIONI, DOVE
C’E’ VERA CLASSE COME DEROZER, MEATS FOR DOGS E I DISCIOLTI FICHISSIMI


 Come siete approdati alla StarDumb? …come vi trovate?


AND: LA STARDUMB STA FACENDO UN OTTIMO LAVORO E ANCHE SE IN ITALIA NON PUO’ FARSI SENTIRE PIU’ DI TANTO, I NOSTRI DISCHI ARRIVANO FACILMENTE A TUTTI
I NOSTRI "SUPPORTERS" ESTERI, CHE SONO POI PIU’ DI QUELLI ITALIANI.
STEFAN E KEVIN APER SONO AMICI DA TEMPO E FARE IL DISCO PER LORO CI E’ SEMBRATO NATURALE, PERCHE’ AMANO VERAMENTE IL NOSTRO GRUPPO.



"Manges ‘r’ good enought" è il vostro primo cd ufficiale dopo otto anni di singoli e una raccolta, cosa ne pensate delle bands con poca esperienza che dopo il primo demo hanno già cd distribuiti nei negozi?


AND: NON SONO FATTI MIEI, ANCHE SE POTREI DIRTI CHE MOLTE DI QUELLE BANDS SONO INASCOLTABILI O COMPLETAMENTE PRIVE DI ESPERIENZA O ATTITUDINE. MA
IO NON SUONO PER CAMBIARE IL MERCATO MUSICALE MA PER FARE CIO’ CHE MI PIACE FARE, QUINDI NON E’ UN PROBLEMA. IL TEMPO DIMOSTRA CHI HA FATTO SCELTE
STUPIDE O HA PROVATO A VENDERSI SENZA SUCCESSO E CHI HA AGITO CON COERENZA E STILE NEI BASSIFONDI DELLA SCENA.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: