ME, FIRST AND THE GIMME GIMMES: Take a Break

ME, FIRST AND THE GIMME GIMMES: Take a Break
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ME, FIRST AND THE GIMME GIMMES: Take a Break

Sta iniziando a farsi difficile cercare di recensire un disco nuovo dei Me First and the Gimme Gimmes senza cadere nell’abusato. E d’altronde non è cheFat Mike, Joey Cape e tutti gli altri compagni d’avventura s’impegnano troppo per fornire argomenti validi; in fondo si tratta semplicemente di cover, nessun brano originale (e meno male) ma solo un’innata capacità di trasformare un pezzo, qualunque esso sia, in una tirata punk rock in salsacaliforniana. L’immaginario preso di mira per questo ‘Take a Break’ ­ registrato ‘stranamente’ da Ryan Greene ­ è il è il R&B ed in generale uncerto funky soul da classifica, ed è veramente un piacere per il sottoscritto (che non ama di certo gli originali) veder maltrattare pezzi come ‘Nothing Compares 2 U’ oppure ‘I’ll be there’ dei Jackson 5, ma anche sentire i Sex Pistols che diventano ‘Save the Best for the Last’ fa un bell’effetto. Insomma, i MFETGG sono probabilmente il miglior gruppo dicover punk style, merito della voce di Spike che è semplicemente eccezionale e della capacità di tutti quanti (ingiusto citare sempre e solo il ciccioneMike) di riarrangiare qualunque pezzo gli salti in mente in un anthem da cantare (e pogare) fino allo sfinimento. D¹accordo, nel mondo c¹è qualcosadi più importante, ma io ‘Take a Break’ lo consiglio perché in fondo divertirsi è metà vivere.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: