MR. TOMATO: Thank You , My Friend

MR. TOMATO: Thank You , My Friend
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
MR. TOMATO: Thank You , My Friend

Al loro demo d’esordio i MR. Tomato approntano un mélange stilistico nel quale confluiscono anni di ascolti ad ampio spettro.

Suggestioni MOTORPSYCHO , hard rock classico, larvate influenze dal losers’ rock’n’roll dei SOCIAL DISTORTION e il tipico sound dinamitardo inventato dai loro amici e compaesani RAW POWER, vengono ad intrecciarsi in quello che si potrebbe definire una sorta di progressive punk’n’roll.

Ci sono ancora ingenuità in certi casi (si veda ad esempio l’intro parlata ‘W L’Italia’ , forse troppo declamatoria e un attimo retorica, anche se mi è piaciuto il verso :“Viviamo in un paese del cazzo/ produciamo vestiti per stronzi!” riferito alla voga dell’italian style presso le mogliettine-bene pseudo-upper class del Mondo Occidentale) ; ma , nel complesso, i MR. TOMATO hanno già un sound piuttosto compatto , trascinante e vario.

I pezzi che più mi sono piaciuti sono ‘Sex Machine’ , ‘Something To Pull Down’ , l’assalto punk-hard di ‘Silver Palm’ e, soprattutto, l’anthemica e particolarmente coinvolgente ‘ Singing In My Ass’ , dove più evidenti sono le reminiscenze dai SOCIAL DISTORTION di “Somewhere Between Heaven & Hell”.

In quest’ultimo brano c’è una “line” che dipinge molto bene e con estrema efficacia tutta la rabbia e la noia esistenziale tipiche di chi è cresciuto in quella piatta wasteland dominata da nebbie crudeli e narcolettiche che sta tra Reggio Emilia, Modena , Mantova , Parma, Cremona, bassa Veronese ,Pavia , Piacenza ecc. ecc.: “THIS FLAT LAND / (NO, YOU CAN’T UNDERSTAND!)/ MAKES MY HEAD EMPTY AND SAD!”.

Proprio in queste terre, in un piccolo paesino sperduto d’inverno tra nebbie veramente allucinanti , al limite del “surnaturel”, è nato, nei primissimi anni ’80, quasi d’incanto, il suono punk italiano più amato in America: la band si chiama RAW POWER.
“Questo disco è dedicato al nostro capo. Senza di te siamo tutti più tristi e soli”.
Il loro “capo” e compagno di bevute al pub cui “Thank You, My Friend” è dedicato è Giuseppe Codeluppi , motore dei grandi RAW POWER, morto durante una partita di pallone .Non nella Vanagloriosa Nazionale Cantanti ma tra gli amici di sempre.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: