NASHVILLE PUSSY

NASHVILLE PUSSY
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Tra pochi giorni li vedremo calcare il palco dell’Indipendent Days Festival con il loro Hard-Rock misto ad una forte carica erotica. Sono fottutamente bravi ma hanno il problema di non sapere mettere un freno alla loro lingua. Abbiamo intervistato Ruyter Says, lead guitar dei Nashville Pussy, che senza peli ha sparato a zero su tutto il music system…

Per iniziare mi sembra d’obbligo chiedervi, anche se mi sembra talmente ovvio, il motivo per cui avete scelto il nome “Nashville Pussy”?

Ruyter: Ti sembra ovvio perchè secondo te veniamo da Nashville e perchè è forte nei nostri testi la componente erotica vero? E invece è sbagliato!! E’ in omaggio a Ted Nugents, è da “Double live Gonzo” in cui parla di una Nashville Pussy…vedi che poi non era cosi ovvio.

 

Con 5 aggettivi potresti descrivere la musica dei Nashville Pussy?

Ruyter: The last great rock band…lo so the non è un aggettivo però mi serviva per arrivare a 5 parole (ride). Soprattutto dopo che i Black Crowes si sono sciolti.

 

Nel vostro web-site avete scritto: “eravamo stanchi di vedere bands che facevano schifo cosi abbiamo deciso di fare il genere di musica che ci piace a noi”…non ti pare un pò superbo?

Ruyter: Assolutamente no perchè è cosi che la pensiamo noi e non ce ne vergogniamo. Ci sono un sacco di band in giro ma che però non ha alcun talento ne tantomeno voglia di sbattersi. Io sono andata in giro per anni ad attaccare volantini con su scritto “Please, aiutatemi sto cercando una fottuta rock band con cui suonare, CONTATTEMI”. Per anni non ho trovato nessuno che mi desse questa opportunità, ne tantomento qualcuno che condividesse con me la passione per band come AC/DC o Motorhead.

 

Il vostro primo album aveva più sonorità punk mentre il secondo ha avuto una brusca sterzata verso il fast rock’n roll a cosa è dovuto ciò?

Ruyter: Siamo maturati come band e abbiamo voluto iniziare a violentare come dicevamo noi gli strumenti portando all’estremo quelle sonorità che tanto ci piacciono.

 

Se dovessi fare una classifica dei Nashville Pussy dei vostri 5 album preferiti chi mi metteresti?

Ruyter:Più che di album preferisco citarti band e allora ti dico Rolling Stones, Stooges, Black Crowes, Aerosmith e soprattutto i vostri mitici Raw Power una delle più fottute rock’n roll band in the world.

 

Forse non lo sapete ma i Raw Power in Italia non sono famosi più di tanto. invece per voi cosa hanno significato?

Ruyter: Ci sono tante ottime band che purtroppo non vengono apprezzate. Non riesco proprio a capire come voi non apprezziate una band come i Raw Power che ha fatto la storia del rock’n roll più maledetto e potente degli ultimi venti anni. Li ho visti un paio di volte in concerto questi ragazzi e wow, sono a dir poco fenomenali.

 

Avete partecipato ad una compilation in onore ai Turbonegro, cosa pensate di questa band e della loro reunion?

Ruyter: Senza ombra di dubbio sono tornati insieme per i soldi su questo ne sono sicurissima però d’altro canto ne sono pure molto contenta perchè i Turbonegro ci hanno regalato tra i migliori album hard-rock di sempre ed è un peccato che la loro carriera si fosse interrotta cosi. Noi per fare la cover abbiamo scelto “Age of Pamparius” che è la mia canzone preferita.

 

Avete fatto tournee con tantissime band come Slipknot, Slayer, Suicidal Tendecies, Misfits giusto per citarne alcuni…quali sono stati i migliori secondo voi, sia a livello personale che a livello musicale, e quali i peggiori?

Ruyter: Peggiore tra quelle famose penso non ce ne sia visto che sono tutti dei grandissimi artisti. Forse ti posso dire che tra tutti ci siamo trovati meglio con gli Slayer e i Motorhead ma proprio a livello di attitudine musicale sia sopra che fuori dal palco.

 

Nel 1999 siete stati nominati per un Grammy come Best Metal Act per la canzone “Fried Chiecken and Gravy”, una grossa soddisfazione?

Ruyter: E’ stata una grandissima sorpresa ma penso ce lo siamo meritati per tutto quello che abbiamo fatto. Perdemmo contro i Metallica e ci rimasi molto male, non perchè ritengo la mia band superiore ai Metallica ma semplicemente per i Metallica nel 1999 non hanno fatto un cazzo e poi penso che i Metallica di oggi facciano pure schifo.

 

Quale è il motivo che sta alla base di questo fenomeno che vede tante donne avvicinarsi con discreti risultati all’Hard Rock in questo periodo?

Ruyter: La prima per me è stata Tina Turner, la prima donna che ha tirato fuori i coglioni. Non so quale sia il reale motivo, forse è che ci siamo stufate di essere messe sempre in secondo piano in questo campo da voi maschietti ….tutto quà.

 

Questa intervista apparirà su una web-zine punk quindi mi pare d’obbligo chiedervi cosa pensate della scena punk?

Ruyter: Siete tutti ragazzi simpatici.

 

…tutto qui?! …non ci sono band che vi piacciono?!

Ruyter: Si, ci piace qualcosa dei Ramones, dei Cramps ma sinceramente troviamo la vostra musica tutta uguale. Il termine punk oggi è solo un modo per nascondere milioni di dollari dietro ideali cui voi stessi non credete più. Secondo te sono punk gruppi come Good Charlotte o Sum 41?

 

Ovviamente no, ma gruppi ci sono molti altri gruppi… chessò..Nofx, Pennywise…

Ruyter:Spiegami allora che differenza c’è tra una canzone dei Pennywise e una dei Sum 41?! O che differenza c’è tra un album dei Good Charlotte e quello dei Nofx.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: