NO MORE FEAR: A matter of choice

NO MORE FEAR: A matter of choice
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
NO MORE FEAR: A matter of choice

Come detto più volte, la scena hardcore nazionale sembra stia vivendo un periodo molto positivo, costellato di tante buone produzioni e band chiamate spesso e volentieri a suonare all’estero. Parlare dei No More Fear è come descrivere una pagina dell’hardcore italiano, avendo vissuto sulla propria pelle gli alti e bassi di un genere e uno stile di vita nel quale credono parecchio.

A “Matter of choice” è il loro piccolo omaggio all’hardcore old school, genere che li ha fatti crescere e che oggi ritroviamo in questo disco, veloce e impegnato quanto basta per piacere già dal primo ascolto. Novità molto importante è l’entrata in pianta stabile di Dan (ex Product) alla voce, abile nel tenere sempre su alti livelli la sua performance canora, evidenziata dai molti cori presenti nel disco.

“A matter of choice” è uno schiaffo secco, che stordisce per quanto è veloce nel suo minuto e mezzo a brano e non può che far godere chi ama ritmi incalzanti. “Attitude” dà il benvenuto all’ascoltatore, due minuti dove chitarre distorte e melodie azzeccate lasciano il giusto spazio a un testo che ammonisce i tanti “tuffguy” della scena, ricordando loro che nell’hardcore tattoo e muscoli non sono mai stati così importanti.

I messaggi sono tanti e carichi di significati che vanno dal rispetto per gli animali alle filosofie di vita come veganesimo e straight edge (la frase “proud to be drug free, proud to be vegetarian” non ha certo bisogno di molti commenti), pensieri talmente sinceri che potrebbero far meditare persino chi non è interessato a queste tematiche.

Buonissima la registrazione (curata dai ragazzi dell’Avatara Studio di Milano), che permette all’ascoltatore di distinguere con estrema facilità ogni sorta di soluzione sonora attuata e da quel punto in più a questo buonissimo lavoro dei No More Fear. 20 minuti scarsi di devozione e attitudine (quella vera), che portano i No More Fear tra le migliori realtà old school europee e meritevoli di un ascolto da parte degli appassionati!
7/10

Influenze: Bold, Judge, Ten Yard Fight

Tracklist: 01.Attitude 02.Scarecrow 03.A matter of choice 04.One life, four years 05.The flag 06.Spare a life 07.Believing 2005 08.Never forget 09.Your lies 10.Eco crime is just a crime 11.For every one 2005 12.My planet


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: