NO USE FOR A NAME

NO USE FOR A NAME
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Interviste ai No Use For a Name ne sono state fatte tante ed è difficile non cadere nella banalità del già sentito.
Tuttavia Tony Sly , leader della band, con la sua pacatezza e tranquillità è riuscito a togliermi delle curiosità e a far disperdere l’emozione che avevo.

 

Ciao Tony , dato che ormai fai parte di una famosa punk rock band. Iniziamo con qualche consiglio alle giovani band che vi prendono come un esempio..

 

E’ ovvio che ascoltando un certo tipo di musica ne vieni influenzato ma io non posso dare consigli. Diciamo che è un lavoro molto lungo a cui non si possono dedicare solo dei fine settimana. Certo bisogna avere anche molta fortuna ( noi ne abbiamo avuta) per avere la  possibilità di registrare molti cd prima di poter registrare in una grande casa discografica. Posso consigliare di essere persistenti nel girare a fare molti concerti e magari cercare di farli con band più importanti perché è un’ottima esposizione: in fondo l’unica cosa che puoi fare per arrivare al successo è produrre buona musica

 

In ogni caso , specie in questi anni , ci sono molti gruppi che diventano famosi in breve tempo pur non avendo troppo talento .Cosa ne pensi ?

 

Molte band vogliono arrivare al successo in fretta. è tutto mosso dalle case discografiche che sono consapevoli di avere a che fare con band di poco talento come ad esempio i Good Charlotte o simili ma le spingono nel mercato per vendere , puntando dunque sulla moda.

Quindi poi la musica si lega a un certo tipo di stile o modo di vestirsi?

Sì ad esempio negli anni 80/90 si aveva un modo di vestirsi e presentarsi al pubblico esagerato con il glam rock. Noi non saremo mai questo tipo di band perché ci interessa la musica . Mettiamo t-shirt e pantaloni calati, niente di impressionante.

 

 

Tranne per “for Fiona” da cosa prendi inspirazione per le vostre canzoni ? Come nasce una canzone dei NUFAN ?

 

Partiamo da un paio di idee e o ai testi aggiungiamo melodie e accordi o nascono melodia e testo allo stesso tempo , tutto con molta naturalezza . L’importante è avere una buona fonte di inspirazione che può essere anche un film . Trasferisci tutto su carta con la chitarra e sarà una vera soddisfazione. In fondo la migliore sensazione del mondo è registrare belle canzoni.

…e più specificatamente per l’ultimo album?

In “keep them confused” sono presenti testi politici e si cerca di vedere come stava andando il mondo nell’estate del 2004 con l’elezione del presidente . La guerra e questa situazione insomma sono stata la principale ispirazione e ci sarebbe tanto da dire a riguardo.

 

Ma io voglio andare nella pratica. Sappiamo che la linea melodica di Keep them confused vi ha allontanato dal punk rock precedente e non è stata una scelta commerciale.  Infatti credi abbiate conquistato o perso fan?

 Credo entrambe le cose. Ogni volta che fai un nuovo disco acquisisci nuovi fan e magari ci sono persone che conoscono solo “for Fiona”ma è pur vero che altri non vogliono sentire solo pezzi nuovi. Negli show c’è un mix di vecchi e nuovi successi per accontentare tutti. La gente è sempre pronta a criticare i nuovi dischi perché pensa che un nuovo materiale non sia meglio di uno vecchio avendolo legato alla propria giovinezza e parlando dunque nostalgicamente. Ho sentito dire :” sì è dello stile dei NoUse ma Making friends è meglio” perché magari è uscito quando erano teen e si erano fatti allora quell’idea .

 

In ogni caso siete ancora soddisfatti del vostro ultima album o avete nuove idee per un altro?

 

 Sì le idee ci sono . Diciamo più piccoli dettagli ma non mela sento di dire molto a riguardo . Ovviamente cercheremo di fare meglio. L’ultimo album non è il migliore perché vedo il top della band in “More Betterness” , il mio preferito.

Quindi il prossimo sarà sullo stile di More Betteness?

Non sullo stile , preferirei dire nel tipo di sonorità. Anche se non lo so ancora.

 

 

Ora una mia curiosità : ogni pagina dell’artwork di Keep them confused ha un colore differente . Ha un particolare significato ? (non ci ho dormito la notte )

-No è solo per non renderlo noioso a quelli che lo sfogliano  –_–

 

 

Ti stai stancando riguardo tutto o qualcosa del tuo mondo della musica?

Stancando? NO No. è ancora bello fare show e vedere persone cantare con te : ti fa stare bene fare qualcosa in cui crede la gente. La musica non è solo un lavoro : non è solo prendere un aereo e suonare ma è la mia vita.

 

 Qual è la cosa più matta che un fan ha fatto per te?

Hanno fatto un collages con le foto di tutta la band : cool ! Un tipo del fan club ha fatto anche le magliette .

Quindi ti piace avere un fan club ?

Sì certo è un supporto al gruppo.

 

Parliamo delle performance live. C’è un posto particolare o un concerto che è rimasto nel tuo cuore?

 

Bè la cosa più bella di quando suoni in un posto piccolo è l’energia che si trasmette tra pubblico e band . La gente ti sprona a suonare meglio e tu ispiri il pubblico a divertirsi. La cosa bella di quello grande è che c’è molta più gente e dici “ oh mio dio quanta gente!” . Ricordo con piacere l’Indipendet days festival del 2003 coi Nofx. In ogni caso mi piacciono entrambi i tipi ma preferisco i primi perché molta più gente conosce tutte le parole delle canzoni.

-..e poi è lì solo per voi!

esatto.

 

 

-Cosa pensi del tour europeo e l’atmosfera italiana in particolare?

In Europa giriamo ogni giorno in paesi diversi con culture diversi che non ho il tempo di capire, cibi diversi ; .mentre il tour negli States è sempre lo stesso con un pubblico simile ovunque dove l’immagine magari prende il sopravvento. Ho un buon ricordo dell’Italia perché gli italiani sono molto passionali ed energici.

 

 

Eh sì molto passionali ..ma dimmi cosa vedi nel tuo futuro o cosa vorresti vedere.

Questa estate spero di registrare un paio di nuove canzoni e probabilmente un disco acustico da solista . Ah anche stampare un dvd.

 

 

Bene e ora solo per me se vuoi puoi intonare una parte di una canzone a tua scelta come “International you day” o “Invincibile..”

Oh mio dio ma non ho neanche la chitarra! nessuno melo aveva mai chiesto prima!

Non preoccuparti è solo per me la Punkadeka.it non centra.

-ok allora International you day .. (canta imbarazzatissimo)

 

Grazie Tony è stato davvero un piacere !

– Anche per me ci si vede stasera al concerto! ciao e grazie.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: