PORNORIVISTE: La Seconda Possibilità

PORNORIVISTE: La Seconda Possibilità
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
PORNORIVISTE: La Seconda Possibilità

Parlare di un gruppo come le Pornoriviste è sempre qualcosa di “ingombrante”, nel senso che, piaccia o no, il loro nome è ormai parte della piccola storia del punk italiano.

Ma qui non si giudica la storia, qui si deve parlare di un disco, “La Seconda Possibilità”, che segue di ben quattro anni la “Tensione 16” che l’ha preceduta, e che soprattutto ha visto Tommi dedicare il suo tempo ad un paio di progetti esterni, prima con gli Sbirri e poi con gli Onesti Cittadini. Tutto questo ha cambiato la loro musica? Certamente no! Quindi tutto è uguale a prima? Ancora: certamente no!
Diciamo che quello che questi progetti hanno portato alla casa-madre è forse una maggiore cura negli arrangiamenti di studio, laddove prima un brano come la conclusiva “Dimmi” sarebbe semplicemente stato impossibile, mentre possiamo ancora divertirci con pezzi come “Un Insetto” o “Un Piede nel Vuoto”.
E vogliamo per caso dimenticarci di Dani? Non mi stancherò mai di ripeterlo, ma il suo apporto al cantato, quantitativamente inferiore rispetto al “collega”, è un valore aggiunto alla band.

Che questo disco riesca a mettere a tacere qualche bocca che parla troppo? Non ci credo, ma almeno spero riesca far pensare, perché le Pornoriviste non hanno solo aggiornato il repertorio da portare in giro per lo Stivale, ma hanno spinto un po’ più in la il confine della loro musica. E questo non è poca cosa, credo.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: