PunkBand 2004: DEROZER

PunkBand 2004: DEROZER
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

I navigatori di Internet hanno espresso il proprio giudizio proclamando tramite le pagine di Punkadeka.it il vincitore del PREMIO PUNKADEKA PUNK BAND 2004.

Orgogliosi di poter essere, anche quest’anno con il nostro Premio, veicolo di informazione e promozione per la musica punk in Italia, siamo lieti di annunciare il vincitore dell’edizione 2004:
VINCONO IL PREMIO PUNK BAND DELL’ANNO I DEROZER!

Questo è un premio deciso dal pubblico, che ha votato su Punkadeka.it il disco del 2004. Quest’anno i voti hanno parlato chiaro dando una grande percentuale delle votazioni ad un unica band… non ci sono dubbi  i Derozer, già classificati secondi lo scorso anno, si confermano come una delle realtà più amate d’Italia, un esempio da seguire per molte band che come loro hanno deciso di tenere duro ed andare sempre avanti con la propria fede PunkRock.
La premiazione ufficiale avverrà durante il MEI 2004 a Faenza, verso le ore 17.00 DOMENICA 28 novembre, quando lo staff di Punkadeka.it a nome della Web Comunity consegnerà la Targa alla band vincitrice che si esibirà al termine delle premiazioni di Punkadeka in una performance live.
DEROZER:1° PARTE (1985-1993)

Se per un qualsiasi motivo, si rendesse necessario datare con precisione, la nascita dei DEROZER credetemi ragazzi l’operazione si rivelerebbe impossibile. Per capire cio’ e’ necessario fare un salto nel tempo di circa 15 anni e tornare quindi ai tempi della prima repubblica, dei WRETCHED, del VIRUS e del Granducato HXC. Correva infatti il 1986 quando il gruppo Hard Core Vicentino di denominato I-DENY da alla luce un favoloso quanto raro singolo dall’omonimo titolo. La band e’ composta da quattro loschi individui, i cui nomi sono Freddy alla voce, che ritroveremo piu’ tardi come chitarra dei gloriosi Think Twice, nonche di nuovo come voce solista in altri ottimo progetti come ad esempio gli Snowfall; alla chitarra un altro personaggio tornato da poco a ricalcare le scene con i suoi Vampirestri ovvero Marcello ed infine al basso Giulio ora Tour Manager dei DEROZER, e alla batteria Spasio. Dopo il gia’ citato singolo la band resta unita soltanto per qualche mese, e qui’ inizia una girandola di cambi di formazione talmente lunga e veloce che gli stessi protagonisti di allora stentano a ricordarsi i nomi di tutti i membri che parteciparono a quello che per il momento chiameremo ancora come progetto I-DENY. La band patisce soprattutto l’uscita dal gruppo di Freddy che essendo anche coautore dell’allora mitica fanzina All Out Attack era l’unico a sbattersi per procurare i contatti necessari a suonare dal vivo. Verso la fine del decennio e precisamente nel 1989 in un fottuto bar di periferia Spasio incontra uno dei primi Punk rockers vicentini tale Mendez (cosi’ soprannominato a causa di un baffetto alla chicana portato sopra le labbra). La formazione a questo punto non si chiama piu’ I-DENY ma nemmeno DEROZER, siamo in una di quelle fasi embrionali che tutti coloro che hanno una band hanno passato, ovvero chi siamo e cosa facciamo. Nel 1990 entra nella band colui che sara’ il primo chitarrista ufficiale dei DEROZER tale Domenico che vi fara’ parte fino al 1993. A questo punto il progetto inizia a prendere corpo, i ragazzi suonano Punk Rock, suonano cover dei Ramones dei Germs e pezzi propri. Agli inizi degli anni 90 entra nel progetto un personaggio che si rivelera’ molto importante ovvero Davide, che sara’ in futuro soprannominato “Il Rozzo”. Nel 1991 ci sono quindi Spasio alla batteria ed alla voce, Mendez al basso, Domenico alla chitarra e Davide alla voce. Nascono ufficialmente i “DEROZER”. Ricominciano i concerti e la produzione di pezzi propri inizia ed essere proficua tanto da spingere la band all’ovvia conclusione, registrare il tutto su un demotape. I DEROZER provano duramente 3 , 4 volte alla settimana, ma purtroppo le difficolta’ portate da questo grosso impegno fanno si che si creino della tensione all’interno della band. Nel frattempo esce il demotape omonimo con la mitica copertina raffigurante un martello pneumatico, il disegno e’ fatto a mano e scelto durante una sbronza collettiva a dir poco colossale, per molti non sembra un martello ma bensi’ una siringa. Esce il demo e la tensione all’interno della band esplode Davide e Domenico escono dalla band.

FINE 1° PARTE

° PARTE (1993-1998)

Nel 1993 Seby suona la chitarra con un gruppo Hard Core di Vicenza gli “STRANGE CORNER” gruppo eccellente tuttora super attivo. Tuttavia Seby segue da qualche anno i DEROZER essendone un fan e quando Spasio e Mendez gli chiedono di entrare nella band il gioco e’ fatto. Ci troviamo quindi nel Settembre del 1993 quando nasce ufficialmente quello che tuttora e’ uno dei migliori combi Punk Rock d’Europa. Seby prende per mano la band e inizia a spedire il demo a destra e a manca, i risultati sono grandiosi ed i DEROZER iniziano a suonare fuori dalla provinca dalla regione fino a varcare i confini nazionali. Il pubblico dei DEROZER cresce numeroso, tanto che quando partecipano al Vinile Rock Contest arrivano ultimi per la critica ma primi per il pubblico, tanto da avere diritto a partecipare all’omonima compilation. I Derozer ora compongono velocemente e nel 1994 sono pronti ad entrare di nuovo in studio. Esce cosi’ “144” uno dei primi singoli della nuova era Punk Rock nazionale. Le 1000 copie autoprodotte si esauriscono quasi immediatamente ma la versione in vinile non verra’ mai piu’ ristampata. Tra una sbronza e l’altra tra un concerto ed una partita di calcio i DEROZER continuano a produrre, tanto che nel 95 sono pronti ad entrare di nuovo in studio per registrare il loro primo album intero “BAR”. La lavorazione dell’album comporta sacrifici notevoli e i nostri eroi si trovano spesso a combattere contro un nemico comune e cioe’ l’alcool. Purtroppo Spasio perde la partita e dedica piu’ tempo al suo “hobby” che alla band, tanto da ricevere l’aut-aut da Mendez e Seby. Si accomoda cosi’ alla batteria un tale di nome Gino Rakas nato a Chicago, terra natale del mitico Ben Weasel, leader storico dei mitici Screeching Weasel. Nel Gennaio del 96 esce cosi’ finalmente “Bar” e le mille copie stampate si esauriscono immediatamente, incredibile ma vero non verra’ ristampato prima del 1998. Sull’onda del nuovo album i DEROZER suonano ovunque in Itaslia e all’estero in Germania, Croazia, Svizzera e Slovenia. Moltissime etichette chiedono pezzi ai DEROZER per compilation nazionali ed estere e la DEROZER ARMY cresce di concerto in concerto. Il 97 e’ un anno di transizione, i moltissimi concerti limitano il tempo per la produzione di nuovi brani e cosi’ in quell’anno escono solo pezzi gia’ editi su compilation. Solo tre sono i pezzi nuovi registrati in quell’anno e saranno destinati ad un 7″ prodotto dalla “Rational Inquirer” di Miami. I contatti con Spasio sono nel frattempo rimasti buoni e tornato in granforma, si riaccomoda alle spalle di Mendez e Seby. La cosa viene presa in comune accordo con Gino diventato nel frattempo papa’. Spasio si reintegra nella band in un nanosecondo, tanto che i nostri nel Marzo del 98 sono gia’ in studio per registrare il secondo album dal titolo “Alla Nostra Etc”.

FINE 2° PARTE

3° PARTE (1998-2001)

Alla nostra eta’ e’ recensito come disco del mese su numerosi magazine nazionali e anche all’estero le recensioni sono buone. Naturale conseguenza raffica di concerti e discrete vendite. IL pubblico ai concerti e’ sempre piu’ numeroso ed affezzionato. Il tuor a supporto dell’album e molto lungo, l band si esibisce in tutti i principali club e centri sociali della penisola. Inizia inoltre la collaborazione con l’etichetta Tedesca Mad Butcher che partecipera’ alla produzione dell’album in versione vinile, e sara’ fedele compagno dei DEROZER fino ad oggi. Grazie a quest’ultima collaborazione, aumentano le presenze della band in Europa che arrivano ad esibirsi fino in Norvegia. Nel 1999 viene ristampato il primo singolo 1.4.4. con l’aggiunta di qualche inedito. Stampato in versione minicd con copertina in cartone si esaurisce ovviamente in pochissimo tempo. Nell’Agosto del 2000 i Rozzi si ritrovano nuovamente in studio, questa volta a Paderborn in Germania dove vedra’ la luce il terzo album dal titolo “Mondo perfetto”. La produzione e’ sempre affidata a Kob & Mad Butcher e le prime tremila copie stampate si esauriscono in un paio di giorni. L’album esce ufficialmente il 15 Novembre del 2000 ed il tour di supporto inizia il 05 Gennaio 2001 con un concerto al mitico “Ya Basta” di Vicenza. Il tour promozionale dura circa tre mesi in cui i DEROZER sono affiancati dai Melt.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: