PUNKREAS: Quello che Sei

PUNKREAS: Quello che Sei
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

PUNKREAS: Quello che Sei

Dopo l’evoluzione sonora intrapresa con il precedente “Falso” ritornano,come sempre a fine inverno, a farsi sentire i Punkreas con un loro nuovolavoro, il sesto, intitolato “Quello che Sei”.

Molta la curiosità persentire quale percorso avrebbero imboccato stavolta i nostri, soprattuttodopo il non eccezionale gradimento dell’ultimo lavoro. Com’è logico da partedi chi ha le idee chiare però Cippa e gli altri sono andati avanti per laloro strada, confezionando undici brani compatti e tirati che non rinneganonulla di quanto fatto rilanciando la sfida di uscire da ogni cliche senzaesserne snaturati.

Di certo non è cambiato l’approccio ai testi: sia che siparli di ottuso satanismo (“Satanasso”), dell’approccio alla musica di”Prima Fila” o dell’economia mondiale con “Bastardi” il trattocaratteristico, invettiva mista ad ironia, è rimasto inalterato e, anzi, piùpassa il tempo e più il gruppo si dimostra capace di usare meno slogan e piùconcetti senza perderne in immediatezza.

Musicalmente poi è stata assimilatabene la lezione: laddove “Falso” era slegato nei vari episodi invece “Quelloche sei” lega ogni singolo pezzo all’altro, e sia che si tratti di hard rockcome nel singolo “American Dream” -posto in apertura- o del ritmo più lentodi “Vietato” è tutto un unico flusso musicale, segno che lo “strappo” colpassato è ormai ricucito.

Non si tratta di perfezione: anche impegnandominon riesco a digerire un pezzo come “L’uomo con le branchie” e neanche”Fratello Poliziotto” dice molto, ma questo non vuol dire che “Quello chesei” sia un disco di secondo piano, tutt’altro.

Gli strali delle frangie più”integraliste” del movimento punk nostrano non perdono occasione dibersagliare i Punkreas e la loro musica con feroci critiche, e di certoquesta recensione non farà cambiare idea ne a loro ne a chi li segue dasempre (e sono tanti); per quanto mi riguarda credo comunque che oggi, 2005,una musica italiana senza Punkreas perderebbe qualcosa di non poco conto, e”Quello che Sei” ne è la prova in musica.
Track List

1.American Dream2.Satanasso3.Un momento migliore4.L´uomo con le branchie5.Prima fila6.Questa è la storia7.Fratello Poliziotto8.Bastardi9.Tutto Vero10.Chirurgo Plastico11.Vietato


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >