PUNKY REGGAE PARTY

PUNKY REGGAE PARTY
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
PUNKY REGGAE PARTY

“Nel’77 band come Clash, Stiff Little Fingers, Ruts mischiavano il punk al reggae, negli anni ’90 i Rancid e altri hanno fatto la stessa cosa, ma perché? Punk e reggae sono 2 sottoculture nate nella strada, per forza di cose dovevano incontrarsi e così è stato! 26 anni dopo la celebrazione di bob Marley con l’omonima canzone nasce il progetto “punky reggae party”… per non dimenticare che punk e reggae ancora oggi lottano e vivono insieme, quale miglior modo se non quello di festeggiare questa vecchia unione con un disco? Una raccolta di band punk e reggae a dimostrare ancora una volta che ci siamo, e non siamo in pochi…. “

Hey ma quante compilation mi arrivano? Spero mi arrivi anche dell’altro prima o poi…ho capito, siamo sul fronte e c’è da combattere ed ecco che mi vogliono allietare con un po di bella musica.
Ho messo su questo Cd e devo dire che mi prende davvero molto bene, sai perché? Io amo Bob e Joe… non sapete chi sono? Scopritelo magari ascoltando Punky reggae Compilation che è una figata con band come i The Sicks che hanno messo a disposizione un brano che dal titolo lascia trasparire il senso del pezzo “Martiri della liberta’”, dato che la compilation è dedicata nientemeno che a Bob Marley e a Joe Strummer, immaginate voi chi sono i “martiri della societa’”…ma, purtroppo non sono solo loro, la lista è davvero lunga.Poi arrivano gli FFD con la nuova coversong di cui da qualche giorno è disponibile anche il video scaricabile free dal loro sito, …che dire? “Is this love”.
Ed ancora i Prisoners con la bella Prisoners’99, gli Atarassia Group, altra band davvero meritevole del vostro ascolto piu’ approfondito e che qui ascoltiamo con “Quello che rimane”; gli Inerdzia, longeva band dove suonano Lippo ed Elena, una bella SkinGirl meritevole di attenzioni con il brano “ In Tempo”. Gli storici Klasse Criminale con un brano decisamente interessante e straconosciuto “All Roads lead to Rome”, gli Youngang con “Sante Caserio” brano ripreso dall’album benefit a favore della croce nera, un brano decisamente impegnato e di spessore che piacera’ a chi va oltre la musica. Cervelli Stanki dalla liguria ben agguerriti con “Bloody Dub”… anche qui applausi.
In seguito troviamo i Los fastidios, con “Ya basta”, Vampires con “Fight for the flag of my bloody nation” ed il titolo è gia’ un programma, interessanti anchr i Panic Roots con Follow Me, Generacion Rebelde che ritornano con un bel brano “Ninos” e a chiudere i Spleen Flipper con Mars Odissey.In tutto 14 band che si son date molto da fare per onorare Joe Strummer e Bob Marley intervenendo in questa compilation.

Ultima ma non per importanza, che troverete all’inizio del CD una traccia dove si puoì’ ascoltare la voce di Bob Marley, una introduzione doverosa del grande maestro.
La guerra continua ed io devo andare, ascoltatela e ditemi cosa ne pensate ok? Solo 5 euro per farla vostra.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: