Quattro chiacchiere con i ragazzi di CASTELFIDARDO HARDCORE CREW

Quattro chiacchiere con i ragazzi di CASTELFIDARDO HARDCORE CREW
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

-Ciao Ragazzi e benvenuti su Punkadeka, partiamo dall’inizio: spiegateci come nasce CFHC e qual’è il suo scopo (e siate più lunghi e dettagliati possibile)

 

Ciao Matt, anzitutto grazie della disponibilità e dello spazio che ci state concedendo. Allora cominciamo per gradi, ad agosto 2015 quando il nucleo dei The Vega Brothers dell’epoca accettano di aiutare quello scapestrato di Angelo ad organizzare un fest estivo in una delle location più belle della regione. Ingresso ad offerta libera e band da un po’ tutta Italia con l’intento bellico di lanciare bordate sonore sul pubblico. In quell’occasione si “aggregò” la prima metà del collettivo con: Angelo, Moreno, Mattia, Fabio e David, che ancora ad oggi sono nelle sedute decisionali del CFxHC. Il fest andò bene, e a settembre di quello stesso anno, ci siamo seduti ad un tavolo davanti a delle birre e abbiamo discusso lungamente su quali fossero gli obbiettivi da perseguire e le situazioni da supportare. Fu così che ci ritrovammo con altre 3 persone in aggiunta a quelle 5 iniziali ad organizzare, solo nel primo anno, 14 eventi con 48 band, tutte rimborsate e ospitate (quando necessario). Il collettivo è un gruppo eterogeneo di persone e al suo interno ci trovi: Musicisti, Dj e gente che va ai concerti. Perché solo chi da anni va a concerti ha capito l’importanza di supportare la propria scena locale, che nel nostro caso è un focolaio di nuove proposte sui più disparati generi.

-per il momento ho conosciuto solo i The Vega Brothers, quali altri gruppi ne fanno parte?

Hai conosciuto quei disagiati dei The Vega Brothers? Ahahahah, quello è il nostro disagio. Insieme a loro nel nostro “rooster” puoi trovare i The Dinasyt e i The Livermores che sono l’anima Punk del CFxHC i primi dediti al Punk Rock alla Screeching Weasel, Teenage Bottlerocket, The Bouncing Souls, Damned, Misfits, Pennywise, Millencolin, Jhonny Thunders, Jhonny Cash, Lawrence Arms, The Apers, The Queers, Ramones, Stiff Little Fingers, giusto per citare qualcuna delle lore influenze, i secondi invece sono i nostri paladini del Ramones-Core con le classiche sonorità: 90’s Lookout , Ramones,  sarà un 1, 2, 3, 4 che vi seppellirà.
Poi nel corso dei mesi recenti abbiamo ricevuto tante richieste di ammissione, non che serva fare richiesta, ma come ti dicevamo pure prima a Castelfidardo abbiamo un macello di ottime e valide band, e noi siamo qui per supportarle, infatti stiamo lavorando per portare con noi El Trios Los Bastardos che suonano questo: FastR’n’R/Psychopunkabilly/Garage’n’Country e sono un Power Trio giovane e diretto, vi consigliamo di andare a sentirli online sui vari canali disponibili. Poi abbiamo due new entry che sono in realtà due mostri sacri della nostra regione: il primo è una di quelle che amiamo chiamare ISTITUZIONE, quando il crossover aveva i suoi inizi in regione avevamo questi precursori e con orgoglio la chiamiamo “la nostra vecchia scuola” e sono gli Os.cu.re. una di quelle band alle quale la nostra scena deve un grazie enorme. L’altra invece è uno dei gruppi metalcore che più ha segnato la nostra situazione pre-facebook e pre-myspace, e sono gli Eyehate vi consigliamo anche in questo caso a recuperare i loro vecchi pezzi sui vari canali online, i ragazzi stanno scrivendo nuovo materiale e stanno per tornare a devastare tutta la regione e siamo pronti ad esportarli fuori dalla stessa, preparatevi alla distruzione più totale.

-collaborazioni ed amicizie con il resto del mondo?

Amicizie e collaborazioni, allora: nell’ultimo anno abbiamo avuto modo di organizzare con altre realtà della regione e fuori regione. In regione abbiamo organizzato con Wet Fest, Scars of Rage Crew, Elbow Drop Crew che sono gli altri 3 collettivi da Ancona scendendo fino ai confini con l’Abruzzo, siamo stati media partner di quei pazzi del Distruggi la Bassa Festival di Ferrara. In italia e nel mondo stiamo cercando di stringere più amicizie possibili, e alcune le vedrete già in occasione del fest: avendo il ritorno di band come Straight Opposition e Strenght Approach, Spidercrew (tra gli internazionali), nel corso di questi 3 anni abbiamo fatto amicizia con Nuke Crew di Bologna, la Modena Hardcore Crew, Rotten Inc di Roma, CBC di Caserta, Venezia Hardcore, Rumori in cantina, La Raje (RIP) ora THC Prod, Pescara Hardcore Crew (RIP) ora Dumb Collective, Basso Molise Hardcore, Tigersuit Collective di Bari, BAx HCx e una serie di targhe automobilistiche corredate da X e HC vari.

-il festival è imminente, avete tutta la mia ammirazione, la stessa che provo per tutti quelli che organizzano eventi di portata europea o addirittura mondiale, dal basso, quali sono le difficoltà maggiori per l’organizzazione degli eventi?

La problematica maggiore è trovare uno spazio e delle persone disposte ad “investire” tempo e voglia nel progetto, CFxHC nasce come collettivo itinerante, ma nessun posto è bello quanto casa propria. Quest’anno a dispetto dei precedenti festeggeremo in una nuova location con maggiore capienza e ampio parcheggio. Le problematiche maggiori, per un collettivo come il nostro che lavora in totale autofinanziamento, è proprio la questione finanziaria. Abbiamo cercato sponsor e quant’altro, e ne abbiamo trovato qualcuno, ma l’identità DIY è quella che ci spinge a lavorare e a portare il meglio del meglio per il nostro pubblico. Poi ovviamente ci sta anche da valutare la concomitanza con altri eventi sullo stesso genere in giro per lo stivale, noi diamo il meglio di quello che possiamo fare, speriamo che il pubblico (che arriverà da tutta italia) sia lieto di dimostrarci fiducia come già ha fatto negli anni appena passati.

 

-festival ma non solo, immagino, cos’altro fate durante l’anno?

Durante l’anno cerchiamo di dare una mano alle band di passaggio. Chi ha bisogno di coprire un day-off, se qualcuna delle nostre band ha bisogno di organizzare una data per degli amici, in modo da alimentare il famigerato scambio date. Facciamo promozione alle nostre band che viaggiano in italia e in europa. Considera che noi ci riuniamo con cadenza settimanale, con lo scopo di fare pianificazione e cercare di rendere un programma appetibile a tutti i gusti, ma soprattutto i gusti del collettivo. Ci piace l’hardcore, ma ci piace pure molto il punk e anche il metalcore, il rockabilly, lo ska, a noi piace la musica, e come amanti, cerchiamo di spingere e promuovere il più possibile tutti i gruppi che apprezziamo lungo lo stivale e nel resto del mondo. Così come supportare in maniera mediatica gli altri collettivi che organizzano. Ove possibile cerchiamo anche di presenziare ai loro eventi portando la nostra distro che contiene soprattutto i nostri prodotti a km 0, ma anche una serie di selezionatissimi e pregiatissimi cd del genere!

-momento migliore e momento peggiore per la CFHC

Il momento migliore è stato senza dubbio il primo CFHC fest del novembre 2015 dove abbiamo “buttato sul palco” a muso duro 3 delle nostre migliori armi: The Dinasyt, The Vega Brothers e gli Entail (band metalcore nostrana attualmente in pausa) che hanno aperto per gli Yes, We Kill! di Ferrara (per chi non lo sapesse è l’altra Band di Don Diego degli Impact) eravamo talmente tanto eccitati da non renderci conto che il locale era completamente pieno e che non ci stava nemmeno il posto per passare! Il momento peggiore ancora non è pervenuto, probabilmente siamo stati fortunati, ma non possiamo lamentarci assolutamente del nostro operato. L’impegno che buttiamo nel progetto ci comporta fatica fisica e mentale, quello si, ma non abbiamo ancora passato momenti brutti degni di nota.

-la mia solita, perfida, domanda, situazione scena in Italia, come la vedete?

Allora, situazione in Italia, partiamo dal presupposto che nella nostra regione abbiamo diversi collettivi che organizzano su tutto il territorio. Non abbiamo rivalità ne problematiche con nessuno di loro. Quello che ci piacerebbe è avere un Collettivo a livello nazionale, come avevano iniziato a fare i ragazzi di Italia Hardcore, qualcuno che supervisioni e coordini gli eventi su tutto il territorio nazionale. Siamo felici sulla costa est, perché da nord a sud hai sempre l’imbarazzo della scelta. E comunque stiamo riscoprendo quel senso di unità che nella scena Hardcore/Hardcore Punk era andato un po’ perso negli ultimi anni.
Comunque, la cosa importante, è che si continui ad organizzare/partecipare/supportare tutti gli eventi lungo lo stivale. Veniamo tutti dal basso, litigare o bisticciare serve solo a creare divisione. E come ben ci hanno insegnato: “United We Stand, Divided We Fall”!!!

-spazio libero tutto per voi

Questo è il momento in cui dobbiamo fare l’accento svedese? Scherzi a parte, ringraziamo Matt Murphys per il tempo dedicatoci, Punkadeka per essere una delle zine più figa dell’etere, salutiamo le nostre mamme che ancora non ci hanno cacciato di casa (per alcuni di noi ringraziamo le mogli per lo stesso motivo) e vi invitiamo nuovamente a presenziare Sabato 18 NOVEMBRE a Castelfidardo per l’inizio del nostro 3° anno di attività.
Vi ricordo la scaletta dove troverete: Browbeat, STRAIGHT OPPOSITION, Lifers, The Vega Brothers, Strength Approach, Only Attitude Counts, SPIDERCREW, Deafness By Noise, Last Hope e Death Before Dishonor.
Ampio parcheggio, Ampio spazio Merch (invitiamo distro e zine a scriverci se vogliono venire a fare banchetto da noi), cucina Vegan e non, dj set prima dopo e durante i concerti e la cosa più importante: 10 band dall’Italia e dal Mondo a soli 10€ (con tutto il ricavato oltre a rimborsare le band potremo permetterci di proseguire il terzo anno di concerti targati CFxHC).
SUPPORTA/CONDIVIDI/PARTECIPA. Un saluto da tutti i ragazzi e le band del collettivo. A presto.

 

Grazie a voi ragazzi, il più grosso in bocca al lupo per le vostre attività, e ci si vede presto sotto qualche palco, ma ricordatevi il Varnelli

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: