Reincidentes + Gatillazo + Sinkope (16 febbraio 2018 – Valencia/ESP)

Reincidentes + Gatillazo + Sinkope (16 febbraio 2018 – Valencia/ESP)
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Venerdì, 16 febbraio 2018 parto alle 4.15 di mattina da casa per raggiungere l’Aeroporto Bergamo e tornare a Valencia dopo un po’ di tempo. Questa zona ormai la posso tranquillamente definire una seconda casa, sia per la quantità di volte che ci vado che anche per i legami fortissimi che ho creato con alcune persone in questa meravigliosa terra.

Giro in tutta tranquillità per la città il pomeriggio fino a che verso le ore 20 mi viene a prendere una cara Amica e ci spostiamo a Mislata, appena fuori Valencia. Trascorriamo un po’ di tempo nei paraggi della Sala Republicca che si trova in una zona industriale dove non c’è nemmeno un baretto dove si potrebbe mangiare qualcosina prima del concerto. Una curiosità non troppo bella è il fatto che, a differenza dell’Italia ma anche di quasi tutti gli altri Paesi dove sono stato per concerti fin’ora, da quelle parti tanti locali (ai festival molto meglio!) dell’ingresso gratuito per l’accompagnatore di una persona disabile non ne vogliono proprio sapere. Ci tengo a precisare che i 25 Euro per il biglietto li ho, sennò farei anche a meno di fare sti viaggi, ma è più una questione di principio.

Chiusa la parentesi, non vediamo la prima band del Festival Ciclogénesis, i Malsujeto.

Dopo salgono sul palco i Sinkope. Li vedo la prima volta live e il loro Rock’n Roll mi piace. Autori di un live bello carico, mi mettono voglia di approfondire questa band.

Dopo tocca ai Gatillazo col mitico Evaristo. I loro live sono sempre un’autentica certezza – sia perché sono bravi musicisti che anche per il fatto che è sempre un vero piacere ascoltare live i loro classici come “Un Minuto En Libertad” e compagnia bella. Evaristo e i suoi non deludono proprio mai; ne ai grandi festival ne nelle sale.

 

Tocca già all’ultima band della serata. Rivedo dopo un bel po’ di tempo gli storici Reincidentes. Fernando & co. col loro Punk non sbagliano un colpo. Portano in scaletta sia qualche brano dell’album uscito recentemente, ma anche e soprattutto i classici come “La Republicana” o “Vicio”.

 

Ormai sono quasi le 3 di mattina, saluto la mia gente a Valencia che come sempre mi ha fatto sentire a casa e vado direttamente all’aeroporto. Volo di ritorno alle 6.35, arrivo a Bergamo alle 8.30, torno a casa attorno a mezzogiorno. L’idea è quella di dormire qualche ora per poi ripartire verso Livorno dove suona la Malasuerte Fi*Sud. Ma stavolta, dopo quasi 40 ore senza dormire, la stanchezza vince a mani basse.

P.S. Scusate la pessima qualità delle foto, ma quelle con una risoluzione decente purtroppo le ho cancellate…


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: