Punkadeka.it

RELEVANT FEW: The art of today

RELEVANT FEW: The art of today
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

RELEVANT FEW: The art of today

I più attenti di voi sapranno bene che la casa discografica Century Media è da sempre devota a ogni forma di metal. E cosa ci fa allora in un sito come punkadeka direte? La risposta è semplice ed è attribuita ai Relevant Few, autori di un grind selvaggio dal forte spirito hardcore nei tempi serrati e nel “no compromise” che aleggia in ogni loro brano.

Nati in Svezia nel 2000 e con un solo disco all’attivo, i quattro, guidati dal potente cantante Henke mostrano in questo importante debutto su major tutta la loro abilità nel cimentarsi in un sound che richiama in diverse circostanze nomi grossi come Napalm Death e Nasum.

Un lavoro che viaggia su livelli altissimi, fatto su misura per chi ama suoni grezzi (ma non per questo poco curati) e cantato gutturale che (è da segnalare) alla lunga risulta essere un po’ monotono. Musicalmente affini alla scuola metal nordica, fatta di tecnica sopraffina e complessi passaggi di chitarra, i Relevant Few in “The art of today” hanno come grosso merito quello di aver scritto testi impegnati contro guerra e barbarie discostandosi dai temi splatter tanto amati dai colleghi di settore. Poco convincente sembra essere invece la prova offerta dal batterista – che pur nascondendo attraverso tempi selvaggi una tecnica ancora da affinare – non riesce a essere incisivo in un genere come il grind dove la sezione ritmica è fondamentale.

Citare qualche episodio è praticamente impossibile, in quanto le venticinque tracce del disco risultano legate da un unico filo conduttore che porta al tema principale trattato nei testi. Nota che farà storcere il naso ai puristi è la registrazione, perfetta e priva di lacune nonostante il gruppo stesso in passato abbia più volte preferito la presa diretta alla tecnologia. Violenti e dannati, i Relevant Few pur non risultando estremamente fantasiosi sono riusciti nella difficile impresa di non cadere nel banale, merito non da poco oggigiorno.
7/10

Tracklist:
01.Is There No Hope? 02. No Savior 03. The White Disease 04. Pressure’s On 05. Intro06. Lustrous Pattern 07. Extinct Utopia 08. Dull – Shit! 09. Choice of Contempt 10. Crisis11. What Lies Beneath 12. T.A.O.T. 13. Doomsday Celebration 14. Apt for Idiocy 15. Shiny Miserable People 16. Crowd Bites Wolves 17. Piles 18. Oral Mutual Thieves 19. 20-11-02 20. 110th Floor 21. Shop-Worn Veracity 22. Prey of Progress 23. Burst Out 24. Azsir – Ittna 25. Act of Ignorance

SITO INTERNET BAND: www.relevantfew.com SITO INTERNET LABEL:www.centurymedia.de 


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >